Lecco, 27 aprile 2018   |  

Giancarla Riva Pessina racconta "Lecco, la guerra, il fascismo. I miei ricordi"

Oggi ha messo in fila alcuni dei suoi ricordi che saranno condivisi in una proiezione e dibattito.

WhatsApp Image 2018 04 24 at 09.45.08

Giancarla Riva Pessina nasce nel 1930 a Pescarenico, rione di Lecco. È giovanissima quando la guerra entra nella sua famiglia, il giorno di Natale del 1939. Alcuni anni dopo, nel marzo del 1944, assiste all’arresto degli operai lecchesi in sciopero per il pane e per la fine della guerra, molti di loro verranno deportati in Germania. Dopo l’8 settembre 1943 i suoi fratelli salgono a Premana tra i partigiani. Arriva la Liberazione e la fine della guerra, è il 28 aprile 1945 e anche Lecco si riorganizza e Giancarla, con altre donne giovani e meno giovani, inizia il suo impegno nel sociale.

Oggi ha messo in fila alcuni dei suoi ricordi che saranno condivisi in una proiezione e dibattito prevista per venerdì 18 maggio, ore 21, Sala Ticozzi, via Ongania 4, Lecco. Organizzano Qui Lecco Libera e ANPI Provinciale di Lecco.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

20 Ottobre 2011 Libia: dopo 8 mesi di guerra civile, viene ucciso Mu'ammar Gheddafi.

Social

newTwitter newYouTube newFB