Lecco, 13 ottobre 2019   |  

Francesca Diotallevi vince il premio Manzoni 2019

Riconoscimenti anche per Giorgio Spreafico e per Francesco Memo e Barbara Borlini.

premio manzoni 2019 11

Fotografie a cura di Federico Cattaneo MondialFoto

“Dai tuoi occhi solamente” (Neri Pozza) scritto da Francesca Diotallevi è il libro vincitore dell'edizione 2019 del Premio Manzoni al Romanzo Storico, organizzato dall’Associazione 50&Più, in collaborazione con Assocultura Confcommercio Lecco, il Centro Nazionale di Studi Manzoniani e il Comune di Lecco.

premio manzoni 2019 12I 100 giurati popolari lo hanno preferito agli altri due libri finalisti: “Hamburg: la sabbia del tempo scomparso” (Il Saggiatore) romanzo di Marco Lupo e “Il gioco di Santa Oca” (La Nave di Teseo), opera di Laura Pariani.

Diotallevi, Lupo e Pariani, presenti alla serata finale, sul palco hanno dialogato con Ermanno Paccagnini e Stefano Motta, rispettivamente presidente e membro della Giuria Tecnica che negli scorsi mesi ha individuato i tre finalisti. 

- "Dai tuoi occhi solamente”, Francesca Diotallevi
New York, 1954. Capelli corti, abito dal colletto tondo, prime rughe attorno agli occhi, ventotto anni, Vivian ha risposto a un’inserzione sul New York Herald Tribune. Sola nella camera che le è stata assegnata, Vivian scosta le tende dalla finestra, lancia un’occhiata al cortiletto ombroso e spoglio nel sole morente di fine giornata, estrae dalla borsa la Veronasua Rolleiflex e cerca la giusta inquadratura per catturare il proprio riflesso che appare contro l’oscurità del vetro. È il solo gesto con cui trova il suo vero posto nel mondo: stringere al ventre la sua macchina fotografica e rubare gli istanti, i luoghi e le storie che le persone non sanno di vivere. Uno struggente, autentico romanzo sulla vita di una delle grandi artiste «invisibili» del xx secolo: Vivian Maier.

Durante la serata consegnati altri due riconoscimenti:il  primo - conferito dagli organizzatori di 50&Più Lecco e dal titolo "Storie di Lago" - assegnato al giornalista e scrittore lecchese, Giorgio Spreafico per il libro “L’uomo delle Parole Incrociate" (Teka Edizioni) che fa emergere la figura dimenticata di Giuseppe Airoldi e tratteggia un'epoca importante e ricca per la città di Lecco.

premio manzoni 2019 5

Il secondo riguarda invece il Premio Speciale della Giuria Tecnica. Quest'anno è stato assegnato a Francesco Memo e Barbara Borlini per la graphic novel "La vita che desideri”, (Tunuè Editore) che racconta una storia di libertà sullo sfondo del periodo che comprende i conflitti mondiali del Novecento.

premio manzoni 2019 10

Galleria fotografica a cura di Federico Cattaneo MondialFoto

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

22 Novembre 2005  Angela Merkel è il nuovo cancelliere della Repubblica Federale Tedesca, prima donna a ricoprire questa carica in Germania

Social

newTwitter newYouTube newFB