Bergamo, 26 settembre 2022   |  

Ferrovia Ponte-Bergamo-Montello via libera al progetto definitivo

La delibera di oggi, lunedì 26 Settembre, completa il parere regionale sul potenziamento dell'intera tratta da Ponte San Pietro a Bergamo espresso con la delibera che Regione ha formalizzato nello scorso mese di marzo.

railway 2439189 640

Via libera da Regione Lombardia al progetto definitivo per il potenziamento della linea ferroviaria Ponte San Pietro - Bergamo - Montello (BG) (Fase 1) in particolare per la parte dell'intervento che consiste nell'adeguamento di una tratta di circa 700 metri per il completamento del raddoppio da Curno (BG) a Bergamo.

Lo stabilisce una delibera approvata dalla Giunta su proposta dell'assessore regionale alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile Claudia Maria Terzi con il concerto dell'assessore regionale al Territorio e Protezione civile Pietro Foroni.

La delibera di oggi, lunedì 26 Settembre, completa il parere regionale sul potenziamento dell'intera tratta da Ponte San Pietro a Bergamo espresso con la delibera che Regione ha formalizzato nello scorso mese di marzo.

"Il potenziamento della linea Ponte San Pietro-Bergamo- Montello - ha evidenziato l'assessore Terzi - è strategico perché consente, in sinergia con la futura ferrovia per l'aeroporto di Orio, di potenziare i servizi ferroviari sia all'interno della provincia di Bergamo sia rispetto ai collegamenti tra Bergamo e Milano. Si tratta di un intervento che Regione ha fortemente sostenuto, ottenendo sia il commissariamento dell'opera per snellire le procedure sia l'inserimento nell'elenco delle infrastrutture finanziate dal PNRR".

"L'opera - ha proseguito Terzi - consentirà per esempio di effettuare corse ogni 15 minuti tra Curno e Bergamo. Così come ci saranno corse ogni 15 minuti tra Bergamo e l'aeroporto una volta completata la ferrovia per Orio".

"Il potenziamento della tratta in questione - ha commentato l'assessore Foroni - porterà miglioramenti concreti al territorio e ai cittadini in termini di servizi per la mobilità. Regione ha svolto il proprio ruolo con determinazione e continuerà a monitorare l'iter con l'obiettivo di scongiurare ritardi e lungaggini. Il commissariamento che abbiamo ottenuto deve produrre risultati da questo punto di vista. Il nostro impegno continua". 

Il progetto si sviluppa all'interno del territorio comunale di Bergamo e in particolare all'uscita della stazione ferroviaria di Bergamo, lato ovest, fino al ponte ferroviario esistente che sovrappassa via dei Caniana.

Gli interventi consentiranno di prolungare il raddoppio della linea ferroviaria da Curno a Bergamo, dalla pk 1+660 alla pk 0+923 e riguardano, in particolare, la demolizione e ricostruzione del ponte di Via dei Caniana e del ponte di Via San Bernardino, nonché le opere di adeguamento del tratto di linea ferroviaria compresa tra i due ponti per una lunghezza di circa 730 metri e la comunicazione di passaggio da doppio a singolo binario fino alla pk 0+923, prima dell'ingresso nella stazione di Bergamo.

L'intervento complessivo beneficia di uno stanziamento di 390 milioni di euro derivante da risorse ministeriali e del PNRR.

L'attivazione dell'intervento è prevista entro il 2026. 

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

 5 Dicembre 1456 un'immane terremoto sconvolge la Campania e le regioni circostanti, con epicentro nella zona del Sannio e con ripetute scosse secondarie nella zona dell'Irpinia e del Molise: 30.000 le vittime.

Social

newTwitter newYouTube newFB