Lecco, 07 aprile 2019   |  

Femminile Presente: rubata una piantina dall'aiula sul lungolago

" Rubare una pianta che ora è di tutti, non solo è un furto, ma anche un gesto di inciviltà".

aiuola femminile presente lungolago 1000

Egregio Direttore,
desidero segnalare con questa lettera un piccolo episodio di ordinaria inciviltà e grettezza.
Lo so, i benpensanti mi diranno che ben altri sono i problemi, che ben altro merita la nostra attenzione.

Sono invece convinta che il difficile esercizio della democrazia, con il quale ogni problematica andrebbe risolta, passi ogni giorno ogni attraverso i piccoli gesti di rispetto che compiamo innanzitutto verso noi stessi, verso gli altri in ugual misura, verso le cose di ogni altro e quelle di tutti noi.
Vengo al dunque.

In occasione dell’8 marzo, l’Associazione "Femminile Presente” ha ristrutturato, sempre a proprie spese, l’aiuola del Lungolago dedicata a sei donne di valore del nostro Territorio. Lo ha fatto perché il degrado in cui il manufatto era caduto non rendeva loro l’onore che ci eravamo proposte.

In accordo con il Comune di Lecco e in collaborazione con l’Associazione “Lezioni al campo”, abbiamo inaugurato una buona prassi di manutenzione ordinaria. Un Volontario, regolarmente assicurato come prevedono le regole associative, garantirà il fiorire e il rifiorire annuale delle nuove essenze piantumate.

È un ragazzo del Mali, gentile, puntuale, simpatico, che già parla un buon italiano e lo scrive facendosi capire. Ebbene, due giorni fa mi ha mandato un messaggio per dirmi che qualcuno “ha rubato un fiore”.

Dalle foto (ne abbiamo fatte diverse perché un altro volontario, locale, segue il lavoro per monitorare ogni intervento) si nota che effettivamente è sparita un’erica.
Costo della pianta: 10 euro circa. Ora, non credo che ai Cittadini lecchesi manchino 10 euro per comperare una piantina.

Se così fosse, chiediamo che chiunque avesse il desiderio di un fiore, così modesto ma insoddisfatto, si rivolga alla nostra associazione (femminilepresente@gmail.com).
Saremmo liete di provvedere.

Rubare una pianta che ora è di tutti, non solo è un furto, ma anche un gesto di inciviltà, perché turba l’assetto estetico che l’aiuola vuole offrire quale dono.
È un gesto che ruba bellezza.

Il nostro Volontario ha ricevuto la consegna di provvedere al riordino, ma se dovesse risuccedere, siamo decise a presentare regolare denuncia. Anche per una sola piantina.

Sono certa che i Cittadini di Lecco concordino con me che non si possono pretendere grandi onestà pubbliche, se non si è disposti a offrirne di minime private.

Grazie per l’attenzione
Irene Riva
Presidente
di FEMMINILE PRESENTE!

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

19 Ottobre 2003 a Roma, in piazza San Pietro viene beatificata Madre Teresa di Calcutta.

Social

newTwitter newYouTube newFB