Lecco, 06 giugno 2018   |  

Ezio Colombo, il corridore più anziano della Resegup 2018

Malgratese d'origine, ha scelto di misurarsi sempre di più con sé stesso, nonostante il passare degli anni

ezio colombo traguardo resegup 2018

Ezio Colombo, classe 1935…quando è il caso di dire: “83 anni e non sentirli”! Non sentirli, nelle gambe, ma soprattutto nella mente e nel cuore. Sì, il cuore, perché proprio quello, è il motore che spinge Ezio, malgratese d'origine, a misurarsi sempre di più con sé stesso, nonostante il passare degli anni e nonostante l’età che avanza inesorabilmente. Quel motore che fa muovere ad Ezio, passi sicuri, determinati, intrisi di una grande forza di volontà, quella che oggi manca a tanti giovani, quella che porta a superare ostacoli costituiti non solo dall’età, ma da altre situazioni che possono sembrare ben più invalicabili, come quelle di una malattia importante, che Ezio ha sconfitto non meno di un anno fa.

Il suo cuore, quel motore che da una vita, lo porta a percorrere in lungo e in largo, strade, sentieri, pianure, colline e le sue montagne, accompagnato dal suo amore sviscerato per lo sport e per quella maglia giallorosso, che da sempre indossa nelle sue sfide. La maglia del Gruppo Sportivo Pian Sciresa, quella che lo ha accompagnato durante le maratone percorse sulle strade di tutto il mondo e che lo scorso sabato 2 giugno, in occasione della Resegup 2018, lo ha scortato in quest’impresa quasi titanica, per un uomo di 83 anni. Lecco centro, rifugio Azzoni, Lecco centro, oltre 1400 m di dislivello, per raggiungere dal centro città, la cima del Re Resegone; una distanza in verticale, percorsa tra andata e ritorno, in sole cinque ore e 29 minuti.

Un traguardo ineguagliabile, per un uomo che porta sulle sue spalle, il peso di questi 83 anni, che per quanto possano non sentirsi, restano e sempre sono, 83 anni. Chi lo conosce da una vita, sa bene quanto ad Ezio, stia a cuore la salute e quei principi che per lui sono imprescindibili e che sono da sempre il suo leitmotiv. Quante volte, chi lo frequenta, lo avrà sentito ripetere e pronunciare queste parole: “non dovete fumare, non dovete bere, bisogna fare sport, bisogna mangiare sano, perché lo sport e l’alimentazione sana sono le basi della salute”, e con questa sua ultima impresa, ce lo ha dimostrato ancora una volta.

Ezio Colombo, una forza della natura! Dicono che i Colombo siano tosti, che le sfide le abbiano nel sangue e forse è vero, Ezio ne è la prova ed io che porto quel cognome da sempre, ne so qualcosa. A te Ezio, che noi amorevolmente chiamiamo Forrest Gump, per la tua voglia inarrestabile di correre, va tutta la nostra stima;l’ammirazione dei tuoi nipoti, dei tuoi fratelli e di tutte le persone che ti vogliono bene e che ti apprezzano! Continua così Ezio e sii per noi sempre, un esempio da imitare, all’inseguimento di quei nuovi traguardi, che sono in apparenza irraggiungibili e che ognuno di noi ha sempre davanti a sé.

Luisa Colombo

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

20 Giugno 1866 l'Italia si allea alla Prussia contro l'Austria iniziando, di fatto, la Terza guerra di indipendenza italiana

Social

newTwitter newYouTube newFB