Premana, 12 giugno 2019   |  

Emergenza a Premana: sfollati, strade chiuse e acqua non potabile

"I prossimi giorni saranno dedicati alla gestione dell'emergenza ed alla verifica dei danni in paese e su tutto il territorio".

L'amministrazione comunale di Premana fa il punto al termine di una giornata di grandissima emergenza a causa del maltempo e dell'esondazione del torrente Varrone.

"Premana - spiega il Comune - è stata colpita duramente, come mai fino ad ora. È un momento delicato, di emergenza, di pericolo, che non è ancora passato. Abbiamo avuto danni tali da dover far evacuare tante persone dalle loro abitazioni, dalle loro attività, da tutto. I prossimi giorni saranno dedicati alla gestione dell'emergenza ed alla verifica dei danni in paese e su tutto il territorio. Chiediamo la collaborazione, la comprensione e la pazienza di tutti, per poter affrontare l'emergenza nel migliore dei modi".

Sono state emanate ordinanze di chiusura di tutte le strade Agro-silvo-pastorali sia al traffico veicolare che pedonale. È inoltre chiusa la via Repubblica  fino al termine dei lavori. In seguito agli smottamenti che hanno interessato anche tratti di captazione dell'acquedotto, dopo le analisi fatte dal gestore Lario Reti Holding, è stata fatta ordinanza di ACQUA NON POTABILE, quindi di non usare l'acqua dell'acquedotto a fine alimentare.

"Vogliamo ringraziare - conclude il Comune - l'enorme solidarietà che i premanesi, sia in ambito associativo che come singole persone, hanno messo in campo per affrontare queste difficili ore. Premana c'è, e lo state dimostrando. Infine grazie alla professionalità di Vigili del Fuoco, Carabinieri, Ingegneri, che stanno gestendo la situazione in modo ordinato ed efficiente".

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

18 Giugno 1836 il generale Alessandro La Marmora fonda il corpo dei Bersaglieri

Social

newTwitter newYouTube newFB