Lecco, 11 giugno 2018   |  

Elezioni amministrative, il Pd: noi bocciati perché divisi

Crimella: a Calolzio i cittadini hanno bocciato l’incapacità di presentarsi uniti

fausto-crimella.jpg

Fausto Crimella, segretario provinciale del Pd, tira le somme dopo una tornata elettorale che ha visto i Dem perdere Calolzio e riconfermarsi a Robbiate.

Un dato abbastanza evidente della tornata amministrativa di ieri riguarda l’affluenza che è stata sicuramente al di sotto di quanto ci si aspettava : numeri che dovrebbero far riflettere, al di là degli schieramenti, chi nella politica si impegna ogni giorno, nonostante dalle urne del 4 marzo sia uscito un Governo di rottura rispetto agli ultimi anni, i cittadini continuano a darci un messaggio di disaffezione e disinteresse ancora più forte se teniamo conto che si ragiona sui Comuni quindi su una politica più vicina al cittadino di quanto non lo sia quella nazionale.

Siamo molto soddisfatti per l’ottimo risultato di Robbiate che ha riconfermato sindaco Daniele Villa e la sua squadra, a dimostrazione che il buon lavoro, l’impegno e anche la capacità di rinnovarsi della squadra pagano.

Su Oliveto ci aspettavamo la riconferma di Polti, mentre il voto della nuova “esperienza unitaria “ di Valvarrone dove non eravamo presenti con nessun candidato all’interno delle due liste , è stato salutato da un’affluenza maggiore rispetto alla situazione generale, un dato certamente positivo, facciamo gli auguri di buon lavoro al primo cittadino per questo nuovo inizio.

Ultimo il dato di Calolziocorte dove i cittadini hanno bocciato l’incapacità di presentarsi uniti: la Federazione di Lecco ha lavorato fino all’ultimo per una risoluzione unitaria che vedesse il centrosinistra compatto e coeso ma alla fine si è andati in senso opposto disperdendo un patrimonio di voti non sufficienti probabilmente per governare il Comune ma comunque di tutto rispetto.

Un risultato amaro che ci obbliga a rivedere da subito il percorso futuro da fare e a lavorare per ricostruire tutti insieme da capo un centro sinistra compatto che sia la vera alternativa di governo al prossimo voto.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

20 Giugno 1866 l'Italia si allea alla Prussia contro l'Austria iniziando, di fatto, la Terza guerra di indipendenza italiana

Social

newTwitter newYouTube newFB