Milano, 04 aprile 2017   |  

È la Lombardia tutta capitale mondiale dell'arredo, del mobile e del design

Il capo dello Stato presente all'inaugurazione del Salone di Milano. «La presenza di Mattarella» ha detto il Presidente del consiglio regionale Cattaneo «è il riconoscimento di questo ruolo di vertice».

mattarella salone

“I numeri di questa edizione del Salone del Mobile, e ancora di più il successo e l’indotto generato dal Fuori Salone e dalle numerose iniziative collaterali, confermano come questo sia uno degli appuntamenti più significativi in ambito europeo e internazionale tra quelli dedicati all’arredo e al design. In questo campo Milano e la Lombardia si confermano capitale mondiale, un ruolo riconosciuto e confermato oggi anche dalla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella”. Lo ha detto il Presidente del Consiglio regionale della Lombardia Raffaele Cattaneo partecipando questa mattina all’inaugurazione della 56° edizione del Salone del Mobile, che resterà aperta alla Fiera di Milano Rho fino al 9 aprile. All’evento inaugurale, che si è tenuto presso l’Auditorium Cantoni, è intervenuto anche il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

“Sono sicuro –ha anche detto Cattaneo- che Regione Lombardia e in particolare il Consiglio regionale, nell’ambito legislativo, continueranno a sostenere con un grande impegno l’innovazione nel settore del mobile, che sta facendo registrare trend molto positivi nell’export e nell’occupazione”.

Per l’edizione 2017 del Salone del Mobile sono attesi oltre 300mila visitatori da circa 165 Paesi. Cinque le manifestazioni che si svolgeranno in contemporanea da oggi fino a domenica 9 aprile: Salone Internazionale del Mobile, Salone internazionale del complemento d'arredo, Euroluce, Workplace3.0 e Salone Satellite per un totale complessivo di oltre 200mila metri quadrati di superficie espositiva impiegata e più di 2mila espositori presenti, un terzo dei quali provenienti dall’estero. Alla cerimonia di stamattina sono anche intervenuti, tra le autorità, il Sindaco di Milano Beppe Sala e l’assessore allo Sviluppo economico Mauro Parolini.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

26 Aprile 1915 a Londra, Sidney Sonnino, per conto del Regno d'Italia, firma un patto con Gran Bretagna e Francia, impegnandosi ad entrare in guerra contro la Germania e l'Austria

Social

newTwitter newYouTube newFB