Milano, 05 aprile 2018   |  

Ė Fermi (F.I.) il nuovo presidente del Consiglio Regionale lombardo

Succede a Raffaele Cattaneo ed è stato eletto alla quarta votazione, quella in cui è stata sufficiente la maggioranza semplice. Per alcuni “dietrologi” è intervenuto un “aiutino” rosso.

Schermata 2018 04 05 alle 12.36.42

Un lungo applauso ha salutato l’elezione di Alessandro Fermi, 43 anni, comasco, già Sottosegretario all'Attuazione del programma, ai rapporti istituzionali nazionali e alle relazioni internazionali nella scorsa legislatura, eletto nelle fila di Forza Italia con oltre 8.600 voti, a nuovo Presidente del Consiglio regionale della Lombardia. E’ stato eletto questa mattina alla quarta votazione con 55 voti su 80. Un quorum ricco che presuppone l’intervento a sostegno anche da parte di frange dell’opposizione. I votanti sono stati 80, le schede bianche 13 e le nulle 3. Nove consensi sono andati a Silvia Sardone, anche lei di Forza Italia.

Con una successiva votazione l’Aula ha indicato i vice presidenti del Consiglio. Sono stati eletti Francesca Brianza (Lega), varesina, 42 anni, nella scorsa legislatura Assessore al Post Expo, Città metropolitana e Reddito di autonomia e Inclusione sociale, che ha ottenuto 40 voti, e Carlo Borghetti (PD), 45 anni, milanese residente a Rho, Consigliere regionale uscente, a cui sono andati 31 voti.
Le schede bianche sono state 3 e la nulla 1. Tre voti sono anche andati a Silvia Sardone e un voto a Dario Violi.

Consiglieri Segretari sono Malanchini (Lega) , eletto con 38 voti, e Dario Violi (M5Stelle), 32 anni, bergamasco, candidato alla presidenza della Regione alle ultime elezioni regionali, che ha ottenuto 32 voti.

 

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

26 Settembre 1973 muore a Roma, dove era nata nel 1908, Anna Magnani,  prima interprete italiana nella storia degli Academy Awards a vincere il Premio Oscar (per il film La rosa tatuata) come migliore attrice.

Social

newTwitter newYouTube newFB