Varenna, 19 aprile 2018   |  

Varenna: dopo il restauro riapre Villa Cipressi, ora ha 4 stelle

Dopo il Royal Victoria la famiglia Rocchi investe ancora nel nostro territorio.

villa cipressi varenna

Grazie all'investimento della famiglia Rocchi, già proprietaria dell'Hotel Royal Victoria, riapre Villa Cipressi a Varenna. Prosegue infatti il progetto di espansione del Gruppo R Collection Hotels che oggi può contare su undici strutture tra gestione diretta e indiretta. Sul lago di Como il gruppo annovera anche il Grand Hotel Victoria di Menaggio e l'hotel Regina Olga di Cernobbio, oltre alle due strutture di Varenna.

La Villa è di proprietà del Comune di Varenna e della Provincia di Lecco. L'investimento per il rinnovamento della Villa è stato di 2milioni di euro e la famiglia Rocchi avrà in gestione la struttura per i prossimi 15 anni, a un canone di locazione annuo di 250mila euro. Dal 20 aprile Villa Cipressi riapre dunque con un restyling completo della struttura acquisendo le quattro stelle, in linea con le altre realtà del gruppo.

“Investire in hotel di lusso ha un suo perché in quanto offre una solida certezza al sistema economico del territorio, soprattutto in questo momento in cui l'Italia sta vivendo un periodo d'oro e dove le prospettive future hanno confermato una grande redditività per il comparto. - commenta l'Amministratore del Gruppo, Franco Rocchi – Il lago di Como ormai è una meta imprescindibile che, ogni anno, attira turisti da tutto il mondo. Noi, sulla scia di questa situazione favorevole, vogliamo promuovere un’evoluzione del modello d’impresa turistica puntando sull'eccellenza dei servizi e sulle strategie di vendita innovative per rendere sempre più accattivante il Paese, non solo il territorio”.

Un nuovo parco, il completamento rifacimento degli interni, eventi, manifestazioni enogastronomiche di livello. Ma anche una serie di interventi legati all'innovazione tecnologica per mostrare le bellezze del lago di Como a distanza, prima di organizzare il proprio viaggio. I lavori di ristrutturazione sono curati dall'architetto Marco Rossi di Bellano. Oggi la struttura ospita 30 camere, un ristorante e una sala eventi destinata sia a meeting che a cerimonie. Il magnifico giardino direttamente sul lago fa il resto.

Dopo una seconda fase di restauro prevista per il prossimo inverno sarà riqualificata anche la darsena e il numero di camere salirà a 34. Previsto anche un ponticello di collegamento tra Villa Cipressi e il Royal Victoria, oltre alla possibilità di visitare con un biglietto unico sia i giardini di Villa Cipressi sia quelli dello botanico dell'adiacente Villa Monastero.

Villa Cipressi è un complesso di edifici e giardini ricchi di storia, fu di proprietà della nobile famiglia Serponti (1163), del Barone Isimbaldi (fine '700), della famiglia Andreossi, che ne curò in particolare il Parco, di Sir Astley e Sir Salton (primi '900) e per ultimo l'editore Accame. Nel 1980 viene acquistata mediante una pubblica volontaria sottoscrizione dai varennesi e amici di Varenna per essere destinata ad uso pubblico. Di proprietà di enti pubblici, principalmente del Comune di Varenna,

Villa Cipressi si avvarrà della collaborazione delle scuole alberghiere del territorio, tra queste il Centro alberghiero di Casargo, l'Istituto professionale “Crotto Caurga” di Chiavenna, l'Istituto superiore “E. Maggia” di Stresa.

Considerato giardino storico da salvaguardare, manterrà la conformazione attualmente esistente con accorgimenti volti al miglioramento degli spazi, con un miglioramento filologico che prevede la piantumazione di piante già esistenti e inserite in questo contesto naturale. Obiettivo finale quello di implementare le particolarità botaniche nelle porzioni di parco e in quelle aree libere e da riqualificare.

Tra le novità della stagione, l'apertura del parco con orari più estesi, per tutta l'estate; per chi vorrà concedersi una pausa, un angolo di tisaneria con essenze del territorio e, per i più piccoli, attività ludico ricreative.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

19 Ottobre 2003 a Roma, in piazza San Pietro viene beatificata Madre Teresa di Calcutta.

Social

newTwitter newYouTube newFB