Milano, 08 giugno 2017   |  

"Dopo di Noi": da Regione 30 milioni per i disabili gravi senza famiglia

Daniele Nava: “Lombardia prima regione ad elaborare piano operativo”

Danele Nava6

“Ieri la Giunta regionale ha approvato il programma relativo al 'Dopo di Noi' in Lombardia con il quale si destinano oltre 30 milioni di euro, di cui 15 milioni per il 2017, a favore delle persone disabili gravi e prive del sostegno familiare", lo riferisce il sottosegretario Daniele Nava.

Con questa delibera, applicativa della legge 112/2016, verranno finanziati interventi infrastrutturali per l'adeguamento degli immobili e un sostegno al canone di locazione e alle spese condominiali. La misura prevede inoltre interventi gestionali che comprendendo il sostegno a percorsi di accompagnamento verso l'autonomia, interventi di supporto alla domiciliarietà ed interventi di sostegno in situazioni di emergenza.

"Sono previsti sostegni di tipo economico a favore di persone disabili che vivano in 'gruppi appartamento' di massimo 5 persone e in forme di housing/co-housing, con interventi prioritari rivolti ai 'gruppi appartamento' gestiti da enti no profit o autogestiti", prosegue Nava.

"La Lombardia è la prima Regione che ha elaborato un piano operativo sul 'Dopo di Noi' come risposta a quanto già avviene sul territorio nazionale. Il provvedimento è il frutto non solo di una analisi dei bisogni delle persone disabili e delle loro famiglie, ma anche di un costante confronto con tutte le esperienze che in questo campo si stanno realizzando nella nostra Regione", aggiunge il consigliere regionale Mauro Piazza.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

17 Agosto 1840 inaugurazione della Ferrovia Milano-Monza

Social

newTwitter newYouTube newFB