Valmadrera, 15 luglio 2018   |  

Don Isidoro Crepaldi nuovo parroco a Valmadrera

Don Adelio Brambilla lascia Valmadrera per diventare parroco di Cocquio Trevisago

Don Isidoro

Don Isidoro Crepaldi è il nuovo parroco della città: l’annuncio – che ha sorpreso i fedeli – è stato dato sabato, durante la messa delle 18, dal vicario episcopale, monsignor Maurizio Rolla.

Don Adelio Brambilla lascia Valmadrera per diventare parroco di Cocquio Trevisago, un Comune di circa 5mila abitanti in provincia di Varese tra il Sacro Monte e il Lago Maggiore.

A Valmadrera, invece, arriverà l’attuale decano di Erba e parroco di Monguzzo, già coadiutore a Maggianico di Lecco.

IMG 20180714 170441 1«Si sono incrociate – ha detto mons. Rolla - le esigenze dei due sacerdoti: don Isidoro da diversi anni da solo a Monguzzo, desideroso di un confronto più ampio, mentre don Adelio ha accolto la proposta di un’esperienza anche a contatto coi giovani, a 360 gradi, da solo nella zona di Varese».

Il Consiglio pastorale ha espresso profonda gratitudine per questi 4 anni con don Adelio segnati da profonda spiritualità e dalla ricchezza di proposte innovative. Diverse persone, a partire dal coadiutore don Tommaso Nava e dalle religiose della Comunità sacramentina, hanno ribadito di essere stati valorizzati dal parroco, sottolineando l’esigenza di una continuità, oltre il mutare dei riferimenti.

«E’ proprio il momento del ringraziamento – ha concluso mons. Rolla -, della preghiera, dell’augurio ai sacerdoti coinvolti in questo cambio, senza altre parole inutili. E’ un cambio, e come tutti i cambiamenti non è facile, ma è da accogliere con responsabilità e fede».

Don Isidoro , 55 anni, nativo di Carate B., torna nel Lecchese dove ha seguito la Pastorale giovanile, come coadiutore a Maggianico e dopo 12 anni come parroco a Monguzzo.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

24 Ottobre 1945 viene ratificato dai Paesi firmatari lo Statuto delle Nazioni Unite dando così vita alle Nazioni Unite

Social

newTwitter newYouTube newFB