Dervio, 12 settembre 2017   |  

Dervio capitale della Vela con i Campionati Nazionali Giovanili

Si è trattato di uno dei più grandi eventi annuali della Federazione Italiana Vela, che ha richiamato 283 barche di 9 diverse classi

campionati vela 12

La scorsa settimana Dervio è stata ancora una volta la capitale italiana della vela, ospitando i Campionati Nazionali Giovanili in doppio 2017 organizzati da Multilario, associazione formata da 6 circoli velici del lago (3 sono di Dervio, gli altri tre hanno sede a Bellano, Gravedona e Domaso) con il determinante sostegno del Comune di Dervio, che ha fornito il supporto logistico e tutta l'assistenza necessaria agli organizzatori che da mesi hanno lavorato per questi campionati.

Si è trattato di uno dei più grandi eventi annuali della Federazione Italiana Vela, che ha richiamato 283 barche di 9 diverse classi per un totale di 596 giovani atleti in gara (almeno due per ogni imbarcazione), accompagnati da decine di tecnici, allenatori e familiari per un totale di circa un migliaio di persone. Oltre che un grande evento sportivo i campionati sono stati quindi anche un importante volano per la stagione turistica e l'economia del paese, dato che la maggior parte dei partecipanti ha soggiornato a Dervio e frequentato il paese per circa una settimana.

Il centro di tutto l'evento è stato la vasta area di Santa Cecilia, che è stata allestita suddividendola nelle aree destinate alle varie classi di barche, quelle riservate ai carrelli, i parcheggi ed un articolato “villaggio” sede di tutta l'organizzazione e punto di ritrovo per i regatanti, oltre che di uno scenografico tappeto rosso per aiutare nell'alaggio delle barche dagli scivoli verso il lago.

Alla cerimonia inaugurale e alla premiazione hanno partecipato campioni olimpici del calibro di Alessandra Sensini e Antonio Rossi, oltre al presidente della Federazione Italiana Vela Francesco Ettorre ed altri consiglieri federali e personalità del mondo della vela.

E’ stato anche un momento di formazione per i ragazzi perché è stato organizzato presso la palestra comunale un incontro informativo e di prevenzione sul doping alla presenza del Direttore Sanitario dell'Istituto di Medicina del CONI e del Presidente della Commissione Antidoping della FIV, con le conclusioni di Alessandra Sensini, davanti ad una platea interessata.

Dervio si è confermata quindi capitale italiana della vela giovanile, con unanimi consensi da parte di tutti i partecipanti, ospitando per la seconda volta in tre anni l'evento più grande tra quelli organizzati a livello giovanile dalla Federazione Italiana Vela. La sinergia tra circoli velici e Amministrazione Comunale, che lavorano a stretto contatto per portare sul territorio questi grandi eventi sportivi, sta quindi dando ottimi frutti anche in termini di ricaduta turistica ed economica sul territorio, tanto che archiviato questo evento si inizierà già a pensare ai campionati mondiali di catamarani già assegnati a Dervio per il luglio 2018. Ottimi risultati ottenuti anche grazie alla credibilità che il nostro territorio ha saputo conquistarsi a tutti i livelli, dal punto di vista organizzativo, e che gli permette di ottenere l'organizzazione di questi grandi eventi che sono spesso ambìti anche da territori molto più attrezzati e famosi: un motivo quindi di grande soddisfazione per l'amministrazione comunale, che tramite il Sindaco ha ringraziato gli organizzatori (decine e decine di volontari) per il grande lavoro fatto, riprendendo con orgoglio le parole di Alessandro Mei, Vice Presidente della Federazione Italiana Vela: “Dervio si è dimostrata una location adatta alla manifestazione”. Già il giorno dopo la chiusura dei campionati, completando il grande lavoro già effettuato anche pe la loro preparazione, tutte le aree utilizzate sono state perfettamente ripristinate e restituite alla tranquilla fruizione di Derviesi e turisti che le caratterizza lungo l'arco dell'anno, dimostrando quanto la vela sia uno sport sostenibile per il nostro territorio.

I giovani Campioni Nazionali laureatisi a Dervio sono: nella classe 420 Gabriele Romeo e Giulio Tamburini (CV 3V); nei 29er Federico Zampiccioli e Leonardo Chistè (CV Arco), vincitori pochi giorni fa del titolo europeo; nei 555 FIV Piero Branca (YC Punta Ala) e il suo equipaggio; Alessandro Cesarini e Chiara De Curtis (Assonautica di Viterbo) per la classe Hobie Cat 16 Spi; Eleonora Tabussi e Leonardo Matarazzo (LNI Ostia) vincono invece negli Hobie Dragoon; i campioni della classe L’Equipe sono Giacomo Cucco e Francesco Gandolfo (CN Loano) e nell’RS Feva vince l’equipaggio di Maxime Winand Argazzi (CN Cesenatico). Negli Under 12 vince la Coppa del Presidente per la classe L’Equipe Tommaso Barbuti (CV Torre del Lago) con il suo equipaggio e per l’RS Feva il team di Riccardo Andreoli (CV Gargnano).

 

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

21 Novembre 1877  Thomas Edison annuncia l'invenzione del fonografo, un apparecchio che può registrare suoni. Questa invenzione permetterà poi l'utilizzo di apparecchi per la riproduzione del suono.

Social

newTwitter newYouTube newFB