Lecco, 23 maggio 2019   |  

"Dal Vangelo secondo Matteo...", mons. Milani: vorrei incontrare chi ha pensato lo striscione

Il Prevosto: "Il Vangelo per i cristiani è l’esperienza di salvezza che una comunità ha fatto e fa di Gesù, è la Buona notizia di Dio: ci ferisce vederlo stravolto in uno slogan politico".

WhatsApp Image 2019 05 23 at 14.58.46

Nella giornata di ieri è apparso su uno dei palazzi che affaccia in piazza XX Settembre a Lecco uno striscione con la scritta "Dal Vangelo secondo Matteo: porti chiusi", affisso da una storica militante leghista.

Sul tema interviene il prevosto di Lecco monsignor Davide Milani:

Mi piacerebbe incontrare chi ha pensato lo striscione, mi piacerebbe conoscere cosa volesse esprimere citando in quel modo il libro sacro dei Vangeli.

Ieri sera, a margine della riunione del consiglio pastorale, noi sacerdoti insieme ai laici abbiamo condiviso l’amarezza per questo uso strumentale del termine Vangelo.

Il Vangelo per i cristiani è l’esperienza di salvezza che una comunità ha fatto e fa di Gesù, è la Buona notizia di Dio: ci ferisce vederlo stravolto in uno slogan politico.

Ecco, mi piacerebbe incontrare chi ha pensato quello striscione per capire cosa volesse esprimere riferendosi al Sacro, al Vangelo e per raccontare cosa rappresenta per me, per noi, il Vangelo.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

18 Giugno 1836 il generale Alessandro La Marmora fonda il corpo dei Bersaglieri

Social

newTwitter newYouTube newFB