Lecco, 09 settembre 2017   |  

Dal 16 settembre la danza torna protagonista a Lecco con Caffeine

Gli spettacoli avranno come tematiche centrali il corpo, la fisicità e la corporeità come fatti psicologici, sociali, antropologici, politici e culturali.

logo 2017 caffeine

Ritorna il 16 settembre Caffeine, rassegna internazionale di danza contemporanea e teatro danza nelle province di Lecco e Monza Brianza che fino al 14 ottobre vedrà alternarsi sui palcoscenici e in luoghi non convenzionali le più interessanti, giovani e affermate compagnie.

Coordinata dalla Provincia di Lecco , la rassegna vede quale main sponsor ACEL Service e quali Enti aderenti il Consorzio Villa Greppi e i Comuni di Merate, Robbiate, Osnago e Usmate-Velate. Da quest’anno la direzione generale degli eventi programmati per Merate Danza (16/09, 1/10, 8/10, 14/10) è affidata a CLAPSpettacolodalvivo.

Spettacoli, shorts e site specific avranno come tematiche centrali il corpo, la fisicità e la corporeità come fatti psicologici, sociali, antropologici, politici e culturali.

L’ottava edizione di Caffeine parte subito con la grande danza d’autore: sabato 16 settembre, dopo la presentazione della rassegna alle ore 17, la compagnia Arearea porterà in scena nel parco di Villa Confalonieri a Merate due pièces dal loro nuovo progetto Le Quattro Stagioni, ovvero La Primavera e L’Autunno. Se nella Primavera sarà la rinascita, danzata gioiosamente da un gruppo di donne, ad essere il tema portante, nell’Autunno gli uomini si attarderanno a confrontare il proprio vigore e il ripiegamento su di sé, elementi caratterizzanti di questa stagione. (MERATE DANZA)

Il sabato successivo 23 settembre la rassegna si sposterà a Osnago allo Spazio De Andrè per la performance Des jours anciens dei giovani coreografi Francesco Colaleo e Maxime Freixas, che dopo lo spettacolo si fermeranno per un incontro con il pubblico. Lo spettacolo nasce da una riflessione sul valore del ricordo, che prende vita nel confronto tra i due danzatori per accompagnarli in una dimensione fuori dal tempo, sospesi tra gesto e poesia.

Il giorno 24 settembre doppio appuntamento in concomitanza con l’evento VILLE APERTE.
Presso la Villa Scaccabarozzi di Usmate Velate alle ore 15 Bintou Ouattara presenterà lo spettacolo di narrazione e danza africana Kanu, una storia d’amore. Accompagnata dalla musica dal vivo, la performance affonda le sue radici nella tradizione africana, dove il destino dell'uomo si compie in simbiosi con le forze della natura e il potere occulto della parola.
Presso il parco di Villa Greppi a Monticello Brianza alle ore 18 si svolgerà una performance site specific, Spazio/Tempo fragile, a cura della pedagoga di metodo Laban-Bartenieff Micaela Sapienza. La pièce sarà creata all’interno di una residenza di quattro giorni per giovani danzatori, in cui verranno esplorate le coordinate spazio/temporali del parco di Villa Greppi attraverso il movimento.

Il 30 settembre la scena è tutta per la compagnia TIDA alle ore 21 presso la sala consigliare del Municipio di Robbiate. Quintetto, il loro ironico spettacolo di teatro danza, è vincitore di numerosi premi internazionali ed è stato inserito nella “Top 10 Comedy 2016” del quotidiano inglese “The Guardian”.

L’1 ottobre a Merate presso l’Auditorium di Piazza degli Eroi alle ore 21, Caffeine è fiera di presentare per il secondo anno la serata Explò - Tracce di giovane danza d’autore con tre interessanti e originali performances promosse dal Network Anticorpi XL, prima rete nazionale indipendente per la promozione della danza d’autore. Nella serata sul palcoscenico si succederanno Davide Valrosso con Cosmpolitan Beauty, Olimpia Fortuni con Soggetto senza titolo e Pieradolfo Ciulli con Fray. La manifestazione è dedicata a danzatori con meno di cinque anni di attività coreografica, ed è una vetrina per la nuova danza contemporanea. Cosmopolitan Beauty è il regno delle cose perdute che hanno lasciato una loro traccia nell’esperienza del corpo; in Soggetto senza titolo l’artista espone la sua materia corporale ad una metamorfosi continua che si evolve e si trasforma, senza limiti, alla ricerca di una propria identità. Fray, infine, si interroga sulla contraddizione tra il caos verso il quale tutto inevitabilmente converge e la perfetta fissità dell’estetica ostentata. (MERATE DANZA)

L’8 ottobre alle ore 21 ancora una volta presso l’Auditorium di Merate (Piazza degli Eroi) Francesco Marilungo presenterà New Horizon. Il lavoro prende spunto dalla vicenda riguardante la navicella lanciata dalla NASA che testimonierà la presenza degli esseri umani nell’universo ben oltre il termine dell’esistenza umana; a partire da questo i due danzatori in scena si interrogano sull’eterna ricerca dell’uomo di un contatto con l’Assoluto. (MERATE DANZA)

A chiudere la rassegna ci sarà la c.ie Zerogrammi con il loro cavallo di battaglia INRI, presso l’Auditorium di Merate di Piazza degli Eroi, sabato 14 ottobre alle ore 21. La performance ruota attorno alle pratiche della fede cattolica, con una dolcezza mai blasfema ma profondamente indagatrice del sentire religioso. (MERATE DANZA)

CALENDARIO

Spettacolo e compagnia
Data e orario
Luogo
Le Quattro Stagioni – Arearea
Sabato 16/09 ore 17.00
Villa Confalonieri, Merate
Des jours anciens – c.ie MF
Sabato 23/09 ore 21.00
Spazio Fabrizio de Andrè, Osnago
Kanu – Bintou Ouattara
Domenica 24/09 ore 15.00
Villa Scaccabarozzi, Usmate
Spazio/Tempo fragile – Micaela Sapienza
Domenica 24/09 ore 18.00
Villa Greppi, Monticello Brianza
Quintetto – TIDA Theatre danse
Sabato 30/09 ore 21.00
Sala Consiliare, Robbiate
SERATA EXPLO’ TRACCE DI GIOVANE DANZA D’AUTORE
Cosmopolitan Beauty – Davide Valrosso
Soggetto senza titolo – Olimpia Fortuni
Fray – Pieradolfo Ciulli
Domenica 1/10 ore 21.00
Auditorium comunale (Piazza degli Eroi), Merate

New Horizon – Francesco Marilungo
Domenica 8/10 ore 21.00
Auditorium comunale (Piazza degli Eroi), Merate
INRI – c.ie Zerogrammi
Sabato 14/10 ore 21.00
Auditorium comunale (Piazza degli Eroi), Merate

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

20 Novembre 1945 inizia il processo di Norimberga contro 24 criminali di guerra nazisti della seconda guerra mondiale

Social

newTwitter newYouTube newFB