Lecco, 13 maggio 2018   |  

Da venerdì 18 maggio a Lecco l'ottava edizione del Mercato Europeo

Un weekend alla scoperta delle tradizioni gastronomiche internazionali

1805 mercato europeo

Ritorna a Lecco da venerdì 18 a domenica 20 maggio il Mercato Europeo, la rassegna di prodotti gastronomici italiani e internazionali giunta alla sua ottava edizione, una manifestazione di successo che trova spazio nel variegato calendario degli eventi estivi del Comune di Lecco.

Durante tutto il weekend il lungolago e piazza Cermenati saranno animate da stand che proporranno prodotti tipici e menù per tutti i gusti: quest'anno le nazioni europee presenti saranno 15 e proporranno un variegato insieme di piatti e prodotti tipici, ma anche di oggetti dell'artigiano locale. Il Brasile con la sua carne alla griglia e il Messico con chili e tapas saranno gli ospiti extra europei della rassegna. 13 le regioni italiane presenti, per la Lombardia, oltre che Lecco e la Valtellina, con i tradizionali sciat e pizzoccherri, saranno presenti Bergamo, Brescia e Cremona con i loro formaggi e salumi.

Le novità per questa edizione saranno un banco di senape dall'Olanda e L'Abruzzo con i suoi famosi arrosticini di pecora, un banco di olio e tartufi e un banco di ventagli.

Il mercato europeo sarà aperto venerdì e sabato dalle 9 alle 24 e domenica dalle 9 alle 20.

"Siamo giunti alla 8^ edizione del Mercato Europeo di Lecco, partito nel lontano 2011 e siamo davvero felici di poter abitare ancora la bellissima città di Lecco con questa importante manifestazione, che porta più di 30.000 persone in città durante i 3 giorni della rassegna - commentano gli organizzatori, attraverso il presidente di Promozioni Confesercenti Bergamo, Giulio Zambelli - È un'iniziativa che riteniamo sia diversa dalle altre manifestazioni fatte di bancarelle e che la gente di Lecco, e non solo, aspetta ogni anno, con entusiasmo. A dirlo sono i numeri, a partire dai quali facciamo una riflessione sull'indotto che un evento di questa portata ha sulla città: gli alberghi pieni per diversi giorni e le presenze importanti hanno sicuramente effetti positivi su tutte le attività del centro città, poiché generano un passaggio di visitatori straordinario.

Non solo, la tappa di Lecco, all'interno del circuito nazionale dei mercati europei, sta diventando sempre più importante e le richieste di partecipazione sono in continuo aumento, con gli operatori e le piccole aziende del territorio che colgono l'opportunità che questa vetrina può loro offrire".

"Un'iniziativa capace di attrarre turisti, visitatori e cittadini, che giunge alla sua ottava edizione, ma che al tempo stesso sembra non dimostrare la sua età, riuscendo ogni anno a riproporsi con freschezza e novità - sottolinea l'assessore al turismo del Comune di Lecco, Francesca Bonacina -. Il Mercato Europeo occupa un posto importante nel calendario degli eventi estivi del Comune di Lecco, proprio grazie a questa sua capacità di riconfermarsi, ma anche di rinnovarsi ed evolversi, nonchè per le sue caratteristiche fatte di sapori e colori in grado di dipingere con vivacità ed allegria per un fine settimana il lungolago di Lecco e il suo centro cittadino".
le nazioni presenti

Grecia (pita), Germania (birra e wurstel, maialino alla birra), Spagna (paella e churros), Austria (pane nero, brezel, speck, marmellate ai mirtilli), Russia (vintage e lenti), Lituania (artigianato), Francia (biscotti bretoni e accessori moda parigini), Olanda (fiori e crepes), Finlandia (abbigliamento in lana cotta), Belgio (dolci al cocco), Repubblica Ceca (birre artigianali), Ungheria (pandolce), Polonia (gulash) Brasile (carne alla griglia), Messico (chili e tapas).
Le regioni italiane presenti

Emilia Romagna (gnocco fritto e salumi), Puglia (taralli e mozzarelle), Umbria (tartufi e porchetta), Toscana (formaggi della valdichiana), Calabria (peperoncino e liquirizia), Piemonte (vino, salumi e formaggi), Sardegna (pecorino e torrone), Trentino (strudel e speck), Veneto (ceramiche di bassano del grappa e marmellate biologiche), Liguria (focacce e pesto), Abruzzo (arrosticini di pecora e cacio cavallo), Sicilia (arancini, dolci alle mandorle e cannoli).

Taglio del nastro venerdì 18 ore 12 in piazza Cermenati.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

21 Agosto 1991 la Lettonia dichiara l'indipendenza dall'Unione Sovietica

Social

newTwitter newYouTube newFB