Lecco, 03 dicembre 2018   |  

Crescono ancora le esportazioni del made in Lecco

Corsa al manifatturiero made in Lombardy per Russia, Polonia e Giappone.

meccanica strumentale 600x340

L'export lecchese continua la sua corsa. Nei primi sei mesi del 2018 infatti le esportazioni di prodotti made in Lecco hanno raggiunto i 2,34 miliardi di euro, con una crescita del 4,2% rispetto ai 2,25 miliardi del primo semestre 2017. Crescono anche le importazioni: si è infatti passati da 1,44 miliardi a 1,48 miliardi, con un aumento del 3,1%. Dati da cui deriva una bilancia commerciale in attivo di 860 milioni di euro.

La Lombardia ha invece fatto segnare un tasso di crescita delle esportazioni del 5,6% nel primo semestre 2018, mentre a livello nazionale ci si è fermati al 3,3%. Un quadro che emerge dall’elaborazione della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi sui dati Istat al secondo trimestre 2018. Traina Milano con 1,4 miliardi di euro in più e un export da quasi 22 miliardi (+7%) su un totale lombardo di 64 miliardi e italiano di 232 miliardi.

Corsa al manifatturiero made in Lombardy per Russia, Polonia e Giappone. Sempre più alimentari lombardi in Giappone e Corea, tessili in Cina, legno in Austria, prodotti chimici in Brasile, farmaceutici in Irlanda, metalli in Ungheria, macchinari in Egitto e Russia, computer nelle Filippine, apparecchi elettrici in Messico, mezzi di trasporto in Pakistan.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

19 Dicembre 1842, a Fraciscio di Campodolcino (Como),  nasce don Luigi Guanella (morirà a Como il  24 ottobre 1915), riconosciuto santo dalla Chiesa cattolica.  A lui si deve la fondazione delle congregazioni cattoliche dei Servi della Carità e delle Figlie di Santa Maria della Divina Provvidenza.

Social

newTwitter newYouTube newFB