Caravaggio , 19 gennaio 2018   |  

Conferenza Episcopale Lombarda: lettera ai sacerdoti sull'Amoris Laetitia

Si sono anzitutto confrontati sull’Esortazione Apostolica post sinodale di papa Francesco.

MF0 8554

Mercoledì 17 e giovedì 18 gennaio si sono svolti al Centro di Spiritualità presso il Santuario di Caravaggio i lavori della Conferenza Episcopale Lombarda, presieduti dall’Arcivescovo di Milano monsignor Mario Delpini.

I vescovi delle 10 diocesi di Lombardia si sono anzitutto confrontati sull’Esortazione Apostolica post sinodale Amoris Laetitia di papa Francesco. Dopo una lunga, accurata e approfondita discussione, hanno deciso di elaborare e inviare prossimamente una lettera ai sacerdoti della Lombardia con le indicazioni per la ricezione del documento papale.

Introdotti dal vescovo delegato mons. Pierantonio Tremolada, don Mario Dellagiovanna, consulente ecclesiastico Fism e il dott. Giampiero Redaelli, presidente Fism Lombardia, hanno presentato uno strumento informatico che raccoglie spunti e riferimenti per l’aggiornamento del Progetto educativo delle scuole cattoliche e di ispirazione cristiana.
Lo scopo è di aiutare coloro che operano nella scuola per l’infanzia mettendo a disposizione strumenti per formare operatori, tutti i documenti normativi del Ministero Istruzione, Università e Ricerca, i testi del magistero ecclesiale e molti strumenti pedagogici.

Mons. Giuseppe Merisi ha poi introdotto don Lorenzo Simonelli, responsabile dell’Osservatorio giuridico e Luciano Gualzetti che hanno presentato la riforma del Terzo settore.
L’impegno preso a Caravaggio è di elaborare uno studio ulteriore della legge - che l’Osservatorio giuridico si incarica di fare - insieme alla recensione degli organismi che ricevono contributi dallo Stato per arrivare poi alla decisione sugli orientamenti da assumere.

Mons. Paolo Bianchi, vicario giudiziale, ha presentato la relazione sull’attività del Tribunale ecclesiastico regionale lombardo.

Mons. Vincenzo di Mauro ha introdotto una lettera della delegazione regionale dell’Azione Cattolica lombarda. È stato recepito il loro desiderio di un incontro con la CEL per presentare un percorso di confronto biennale a tappe sul tema della formazione dei laici, sia a livello delle singole diocesi che regionale.

Mons. Francesco Beschi, vescovo di Bergamo, ha presentato il pellegrinaggio dell’urna di San Giovanni XXIII in programma nella sua città e a Sotto il Monte tra il 24 maggio e il 10 giugno.
Proprio qui, nel paese natale del Papa buono, il 3 giugno è in programma una celebrazione (nell’anniversario della sua morte) presieduta da mons. Delpini con tutti i vescovi lombardi.

La Conferenza Episcopale Lombarda ha iniziato un confronto per elaborare e presentare prossimamente due documenti: un testo in vista delle elezioni amministrative e politiche del 4 marzo e una riflessione sugli enti socio sanitari e socio assistenziali di ispirazione cristiana.

I vescovi lombardi hanno proceduto infine ad alcune nomine: nel Consiglio della Facoltà Teologica sono stati indicati mons. Corrado Sanguineti, vescovo di Pavia e mons. Daniele Gianotti, vescovo di Crema.
Per il consiglio FACI è stato nominato don Giambattista Piacentini, della diocesi di Cremona.
Al Centro regionale Vocazioni è stata nominata Micaela Boffi, Piccola apostola della Carità.

La prossima riunione della Conferenza Episcopale Lombarda è stata fissata per la giornata del 15 marzo alle ore 10.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

19 Novembre 1969 l'agente della Polizia di Stato, Antonio Annarumma, diventa la prima vittima degli Anni di piombo in Italia.

Social

newTwitter newYouTube newFB