Lecco, 15 maggio 2020   |  

Comune di Lecco: prosegue la distribuzione porta a porta delle mascherine

Direttamente nelle cassette della posta delle famiglie dei quartieri di Rancio, Laorca, San Giovanni, Acquate, Olate, Bonacina, Belledo, Germanedo, Chiuso e Maggianico.

mascherina

Prosegue la distribuzione porta a porta delle mascherine assegnati al Comune di Lecco dalla Protezione Civile: complessivamente distribuite a oggi circa 50.000 mascherine, di cui circa 10.000 a partire da mercoledì 8 aprile in una serie di punti vendita della città e 40.000 (in confezioni da due) direttamente nelle cassette della posta delle famiglie dei quartieri di Rancio, Laorca, San Giovanni, Acquate, Olate, Bonacina, Belledo, Germanedo, Chiuso e Maggianico.

"Un grazie - commenta il sindaco Brivio - ai volontari del Gruppo Comunale di Protezione Civile di Lecco e della Sezione di Lecco dell'ANA per le attività di insacchettamento e distribuzione dei dispositivi di protezione individuale effettuate in queste settimane. A loro, in questi giorni, si sono aggiunti i volontari della parrocchia di San Nicolò per la consegna dei dispositivi in centro città, mentre la settimana prossima i volontari del Gruppo Sportivo Aurora San Francesco contribuiranno alla consegna nel quartiere di Santo Stefano/viale Turati, che resta da coprire insieme ai rioni di Castello, Pescarenico e al Caleotto.

Colgo l'occasione per rinnovarvi alcune buone pratiche finalizzate a un uso corretto della mascherina chirurgica monouso: prima di indossarla lavati le mani per circa 30-40 secondi con sapone o soluzione alcolica al 75%; allungala bene sul naso e sul mento modellandola in modo che aderisca bene al viso; durante l’uso non toccare mai la parte esterna con le mani (se lo fai, poi lavati le mani); non abbassarla mai sotto il mento, neanche per telefonare; quando diventa umida, sostituiscila con una nuova e non riutilizzarla (è una maschera mono-uso); toglila toccando solo gli elastici esterni; una volta rimossa gettala subito nel sacco di raccolta indifferenziata (non lasciarla in borsa né in tasca per non contaminare altri oggetti); dopo averla tolta lavati bene le mani per circa 30-40 secondi con sapone o soluzione alcolica al 75%.

La mascherina protegge te e le persone con le quali vieni a contatto. Usala quando vai sulle scale condominiali, in ascensore, nell’area box, in farmacia, al supermercato, dal tuo negozio alimentari, dal fruttivendolo, dal tabaccaio, in banca, in posta, in edicola, in tutti quei luoghi nei quali puoi incontrare altre persone, come sugli autobus, negli uffici pubblici e privati, studi medici, parchi, piste ciclabili, casette dell’acqua, orti comunali e al mercato".

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

2 Giugno 1946 con un referendum istituzionale gli italiani decidono di trasformare l'Italia da monarchia a repubblica (12.717.923 voti contro 10.719.284). Dopo questo referendum il Re d'Italia Umberto II di Savoia lascia il Paese

Social

newTwitter newYouTube newFB