Lecco, 27 dicembre 2016   |  

"Comprendere il vero significato della nostra esistenza terrena"

di Mario Stojanovic

Noi siamo come dei vasi di creta, peccatori e fragili, ma attraverso la lettura della Parola di Dio e con l'umiltà possiamo aprire un dialogo di salvezza con Dio e di fraternità con gli uomini.

scriptures id10736432 size01

Come sarebbe questo periodo tra il Natale di Gesù e l'Epifania se dopo le inutili corse per prendere i regali natalizi, svendendo così il vero significato di questa festa alla mondanità, da veri Cristiani pregassimo leggendo qualche brano della Sacra Bibbia?

Pur sforzandoci di essere buoni, di seguire mettendo in pratica quotidianamente la Parola di Dio, capita a tutti di inciampare magari più volte al giorno. E' normale, siamo uomini, imperfetti e peccatori. Eppure spesso tendiamo a nascondere questa nostra fragilità, ci rifiutiamo di ammettere un errore o di aver torto in una discussione nel tentativo inutile di essere invincibili. Cosi facendo neghiamo a noi stessi la possibilità di migliorarci.

Perciò leggere la Parola di Dio ci aiuterà a essere migliori, l'importante che noi le lasciamo posto nel nostro cuore con l'aiuto dello Spirito Santo, riconoscendo prima le nostre imperfezioni e colpe umane e quindi di aver bisogno di Dio, per migliorarci.

Essere umili e'l'unica via per riconoscere i nostri sbagli. Nessuno può sapere meglio cosa significhi essere umili se non Papa Francesco. Lui che ha preso il nome del più umile dei frati e molte volte nei suoi discorsi ha sottolineato l'importanza di questa virtù, per essere buoni cristiani.

Noi siamo, ha detto il Papa, come dei vasi di creta, peccatori e fragili, ma attraverso la lettura della Parola di Dio e con l'umiltà possiamo aprire un dialogo di salvezza con Dio e di fraternità con gli uomini.

Proprio ieri, festa di Santo Stefano, nell'omelia pronunziata durante la solenne concelebrazione eucaristica in Basilica, il Diacono Don Armando Comini ha ammonito i fedeli a essere testimoni e annunciatori della Parola di Dio. Perciò questo tempo Natalizio sarà di Grazia se attraverso le Sacre Scritture, comprenderemo il vero significato della nostra esistenza terrena, prima di approdare, poi, alla casa del Padre..

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

24 Settembre 2008 Taro Aso, 68 anni, è il primo cristiano ad essere eletto primo ministro in Giappone.

Social

newTwitter newYouTube newFB