Lecco, 11 ottobre 2017   |  

Comitato Noi tutti Migranti: mobilitazione per la riforma della cittadinanza

"I rappresentanti di Senato e Governo devono dimostrare senso di responsabilità verso i bambini e le bambine che crescono in Italia".

ius soli 1

Comitato Noi tutti i migranti di Lecco interviene sul tema del cittadinanza day.

Venerdì 13 ottobre è stato proclamato il cittadinanza day da un nutrito gruppo di associazioni nazionali e sindacati, che avevano promosso la campagna “L’Italia Sono Anch’io” per i diritti di cittadinanza delle seconde generazioni, sostenuta e promossa a livello lecchese dal Coordinamento Noi Tutti Migranti.

A Roma le associazioni promotrici con insegnanti, alunni e genitori saranno in piazza Montecitorio alle ore 16 per chiedere la Riforma della Cittadinanza subito e trasformeranno Piazza Montecitorio nella Piazza della Cittadinanza, con laboratori creativi, flash mob, cori e palloncini tricolore per ribadire la necessità del voto immediato della Riforma, che introduce lo Ius soli temperato e lo Ius culturae.

I rappresentanti di Senato e Governo devono dimostrare senso di responsabilità verso i bambini e le bambine che crescono in Italia, votando immediatamente la Riforma.

Lo stesso premier Paolo Gentiloni ha recentemente definito quella sulla cittadinanza una Riforma di civiltà, impegnandosi ad approvarla entro l'autunno.

Il coordinamento Noi Tutti Migranti di Lecco aderisce alla mobilitazione di questa giornata, perché ritiene sia questo il momento per votare una legge che sancisce il principio che "chi cresce in Italia è italiano", riconoscendo così la ricchezza interculturale dell'Italia di oggi, miglior antidoto alle preoccupanti derive razziste e ai discorsi d'odio.

E ritiene sia giunta l’ora di cessare di giocare, per motivi elettorali, con le vite di quasi un milione di Italiani non riconosciuti tali (815mila alunni e alunne al 31 dicembre 2016, fonte Miur).

Per questo ribadisce l’importanza di questa giornata, che per di più cade all’interno di un mese di mobilitazione, dal 3 ottobre al 3 novembre, promosso dalla rete degli "Insegnanti per la Cittadinanza", che hanno lanciato uno sciopero della fame e iniziative nelle scuole in tutta Italia.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

22 Ottobre 1866 – Annessione attraverso plebiscito del Veneto, a seguito della sua cessione dalla Francia all'Italia avvenuta il 19 ottobre 1866

Social

newTwitter newYouTube newFB