Milano, 04 novembre 2016   |  

Cinque giorni in Giordania alla scoperta di Petra e di un lembo di Terrasanta

Diomira Travel promuove un viaggio dal 7 all'11 Dicembre in un luogo di forte attrazione turistica e dove la sicurezza, almeno per ora, è garantita.

nabatei fig vol2 024980 001

Petra (Giordania), il tempio

Diomira Travel organizza un viaggio in Giordania raccogliendo l'invito della Custodia di Terrasanta che è costantemente impegnata a sostenere i cristiani del Medio Oriente. In Giordania e in Israele, isole felici rispetto ad altri Paesi confinanti martoriati da guerre e forti tensioni sociali, i cristiani stanno diminuendo non certo perché perseguitati, ma per mancanza di lavoro e di prospettive concrete per il futuro loro e dei loro figli.

Israele e Giordania sono Paesi che non destano problemi di sicurezza per i turisti occidentali. I telegiornali mandano spesso in onda immagini di guerre e di devastazioni che creano allarmismi perché inducono il telespettatore a credere che tutto il Medio Oriente sia in subbuglio, mentre vi sono territori in cui la pace, almeno per ora, è garantita.
Diomira Travel, piccolo tour operator rispetto ai “giganti” del turismo, ha quindi sviluppato una serie di proproste di viaggio come quella qui sotto annunciata, che ha l'obiettivo principale di far conoscere una parte di Terrasanta contemplando anche mete di forte attrazione turistica come Petra dei Nabatei.
Adriana Sigilli, titolare di Diomira Travel, aldilà della competenza maturata nell'organizzare viaggi nei Paesi della Mezzaluna Fertile, è fortemente impegnata a creare ponti tra cristiani europei (italiani in particolare) e cristiani mediorientali. Scegliere le mete dei viaggi del suo catalogo significa quindi fare anche una scelta precisa che tende a creare solidarietà tra appartenenti alla stessa fede.

download pdf Il programma del viaggio in Giordania

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

23 Marzo 1848 il Regno di Piemonte dichiara guerra all'impero austriaco: è l'inizio della Prima guerra di indipendenza

Social

newTwitter newYouTube newFB