Lecco, 18 marzo 2018   |  

“Chiamati alla vita”: il 23 marzo la Veglia Missionari Martiri

Alle 20.45, in quattro diversi punti della città, si terranno altrettanti brevi momenti di lettura di una stazione della via crucis; successivamente i gruppi partecipanti si dirigeranno presso il Santuario della Vittoria.

veglia martiri 23mar18

La Consulta Decanale di Pastorale Missionaria, in collaborazione e coordinamento con il Consiglio Pastorale Diocesano e il prezioso aiuto delle associazioni del territorio cittadino informa che il tradizionale appuntamento con la Giornata di Preghiera e Digiuno in memoria missionari martiri, quest’anno giunta alla 26° edizione, si terrà venerdì 23 marzo 2018 presso il Santuario della Vittoria a partire dalle 21.

Il titolo proposto “Chiamati alla vita”, ci richiama al Battesimo, attraverso il quale siamo chiamati ad una totale dedizione al Vangelo, anche fino al dono di sé per amore della Croce: oltre a Mons. Oscar Romero (ucciso mentre celebrava la S.Messa proprio il 24 marzo), quest’anno Papa Francesco ha riconosciuto il martirio per decreto del Vescovo di Oran in Algeria, Mons. Pierre Claverie e di altri 18 compagni (tra cui i sette monaci trappisti di Tibihrine), sacerdoti, religiosi e suore, uccisi in Algeria tra il 1994 e il 1996.

Alle 20.45, in quattro diversi punti della città, si terranno altrettanti brevi momenti di lettura di una stazione della via crucis; successivamente i gruppi partecipanti si dirigeranno presso il Santuario per un momento di libera adorazione della Croce e per celebrare la Veglia vera e propria, il cui inizio è previsto per le 21.20.

I quattro punti di ritrovo sono:
La rotonda del ponte Kennedy, per chi proviene da fuori Lecco – Di fronte alla Clinica mediteremo sui Luoghi di dolore presenti nel nostro quotidiano.

Area Mercato della Piccola, per chi proviene dai rioni di Chiuso, Maggianico, Belledo, Caleotto e Germanedo – Luogo dell’incontro, spazio di incontro con chi ci è prossimo.

Centro di accoglienza Ferrhotel, per chi proviene da Acquate, Olate, Bonacina, San Giovanni, Rancio e Laorca – Luogo di condivisione delle sofferenze e degli spazi e del bisogno di relazione.

Sagrato della Basilica, vicino alla mensa e al centro di ascolto della Caritas, per chi proviene da S.Nicolò, San Francesco, Castello e Ballabio – Luoghi di Carità, segno concreto dell’impegno verso chi ha più bisogno.

All’interno della veglia potremo dalla voce di Gerolamo Fazzini la storia di Giulio Rocca, volontario dell’Operazione Mato Grosso, ucciso in Perù il 2 ottobre del 1992 dai terroristi di Sendero Luminoso: la sua storia di conversione e totale dedizione al Vangelo hanno toccato il cuore di molti. Ospite poi un seminarista salesiano di origine Siriana che ci renderà testimonianza di come vive oggi le sofferenze della sua terra d’origine, e della popolazione stremata da anni di guerra e atrocità.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

26 Settembre 1973 muore a Roma, dove era nata nel 1908, Anna Magnani,  prima interprete italiana nella storia degli Academy Awards a vincere il Premio Oscar (per il film La rosa tatuata) come migliore attrice.

Social

newTwitter newYouTube newFB