Lecco, 21 ottobre 2018   |  

Cenacolo: le nuove proposte e a dicembre Davide Van de Sfroos

Nel mese di novembre inizia una rassegna dedicata alla musica che prevede 5 appuntamenti;

CroppedImage720439-de-sfroos-a-garlate-3

Il Cenacolo Francescano di Lecco ha ormai riaperto le sue porte e il mese di novembre si presenta ricco di proposte. Continua Ciak Cenacolo con 4 film al mercoledì pomeriggio alle ore 15 e la sera alle ore 21.

Dopo l’esordio con Biancaneve e i sette nani, Piccoli e Grandi insieme offre 2 appuntamenti, domenica 11 novembre ore 15.30 “Il paese senza parole” un paese dove vivono Philéas e Cybelle non si parla quasi mai: qui le parole vanno comprate e solo i bambini possono permetterselo. Così Philéas, quando si innamora di Cybelle, non ha abbastanza soldi nel salvadanaio per dirglielo. Tre parole riesce a rubarle al vento, e poi ha con sé una parola speciale. Uno spettacolo di narrazione e danza, un racconto sull’importanza delle parole e delle storie da poter raccontare, dove gli occhi e le orecchie possono immaginare mondi nuovi, emozioni che non sono visibili se non attraverso il corpo e il movimento. Alla fine dello spettacolo sarà possibile fare insieme merenda a base di cioccolata con un’offerta libera il cui ricavato sarà devoluto alle attività dell’oratorio e ai bisogni delle persone seguite dalla San Vincenzo.

Domenica 25 novembre il “Teatro delle briciole” di Parma porterà in scena “Hansel e Gretel” una fiaba in cui incontreremo il buio della notte, un bosco pieno di rumori, animali sconosciuti e una strega cattiva. È una storia di fame e di miseria, è il racconto di chi non ha nulla, è il riscatto di due fratelli e la loro sfida contro le difficoltà. Cos’è la povertà? Avere una sola seggiola, una sola padella, una palla per giocare e nemmeno il pane secco da mangiare. Ma il senso della fiaba è fatto anche di magie e illusioni, e a ricordarcelo saranno incredibili reperti: l’ossicino per ingannare le streghe, i sassolini segnaletici bianchi, che si illuminano sotto i raggi della luna, una rarissima scarpa di strega.

Nel mese di novembre inizia una rassegna dedicata alla musica che prevede 5 appuntamenti; il primo è previsto per giovedì 15 novembre alle ore 21 “... ti aspettano già!” In questo concerto voce e chitarra, Martino Chieffo racconta e canta le canzoni di suo padre. Si canta insieme, si ascolta, si ride e ci si lascia colpire dritto al cuore da parole e musica. Claudio Chieffo è stato un autore unico e assolutamente originale nel panorama della musica contemporanea, uno dei capisaldi della musica d’autore e religiosa, dalla lunga storia e ricca creatività.

Gli altri spettacoli seguono questo calendario: sabato 1 dicembre alle ore 16.00 “Il magico Zecchino d’oro, un musical per tutta la famiglia”, Il Caffè della Peppina, Volevo un Gatto Nero oppure Quel bulletto del carciofo. Chi di noi, almeno una volta, non ha sentito e cantato queste canzoni? Canzoni che hanno segnato la nostra infanzia e che, oggi, rappresentano e raccontano la vita dello Zecchino d’Oro il celebre festival canoro dedicato ai bambini giunto, lo scorso anno, ai suoi primi 60 anni. Un’occasione per passare insieme, genitori e figli, nonni e nipoti, un paio d’ore divertendosi e cantando insieme.

Un altro concerto ci aspetta la sera del 29 dicembre, infatti sul palco del Cenacolo si esibirà un noto cantautore che vive sulle sponde del lago di Como: Davide Van De Sfroos con il concerto TOUR DE NOCC Musica notturna per anime luminose. notizie più ampie e precise a proposito di questi appuntamenti le potrete trovare sul sito del Cenacolo Francescano e sarà anche possibile acquistare online i biglietti dei singoli spettacoli.

Sabato 24 novembre alle ore 21, la Compagnia del Cenacolo Francescano ha pensato di ricordare il suo “attore giovane” Bruno Testa, che ci ha lasciato qualche mese fa, con una serata in cui proiettare alcuni filmati che lo vedono protagonista e presentare uno spettacolo a lui dedicato, “Nina, un soggetto per un breve racconto” messo in scena dagli Eccentrici Dadarò; un monologo per due: un’attrice e un personaggio, un fantasma, ma a volte, in teatro, i fantasmi sono “più vivi e più vera di una cosa viva e vera”, ma anche un monologo tra un’attrice e il suo pubblico che diventa un interlocutore di un dialogo che tocca profondamente il mistero dell’uomo e delle sue scelte, il mistero di questa insanabile e commovente sospensione tra terra e cielo, tra richiamo verso l’alto e bisogno di radici, celebrando così l’Amore per la vita.

La serata sarà anche il motivo per presentare “Una città sul palcoscenico”, la rassegna di teatro amatoriale che da gennaio 2019 vedrà esibirsi 8 compagnie della nostra città il sabato sera alle ore 21 e la domenica pomeriggio alle 15.30; sarà quindi possibile acquistare in questa occasione gli abbonamenti alla rassegna.


Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

21 Novembre 1877  Thomas Edison annuncia l'invenzione del fonografo, un apparecchio che può registrare suoni. Questa invenzione permetterà poi l'utilizzo di apparecchi per la riproduzione del suono.

Social

newTwitter newYouTube newFB