Lecco, 06 marzo 2018   |  

Castelnovo: azzerare i vertici Pd e ricostruire un centrosinistra plurale

"Scrivere una nuova storia fatta di impegno e passione, per affrontare i temi scottanti del presente, a partire da quelli del nostro territorio".

michele castelnuovo pd

"Le urne hanno restituito un verdetto durissimo per il PD: una sconfitta di queste proporzioni non se l'aspettava nemmeno il più pessimista. Questo, del resto, è il risultato di 5 anni di gestione del partito da parte di Matteo Renzi, c'è poco da stupirsi". Così Michele Castelnovo, già coordinatore del comitato Orlando a Lecco e componente dell'Assemblea Nazionale PD, commenta il risultato delle elezioni del 4 marzo.

"Oggi il PD sui territori non esiste quasi più e in questi anni il Partito Democratico è stato percepito, a ragione o meno, come il partito delle élite. Questo i nostri elettori lo hanno capito e infatti hanno scelto altre formazioni, per lo più il M5s. Ora - prosegue Castelnovo - dobbiamo chiudere con il renzismo e ricostruire un centrosinistra largo, plurale e popolare. Dobbiamo azzerare i vertici e del partito e voltare radicalmente pagina, scrivendo una nuova storia fatta di impegno e passione, per affrontare i temi scottanti del presente, a partire da quelli del nostro territorio".

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

19 Giugno 1324 nasce il Regno di Sardegna e Corsica

Social

newTwitter newYouTube newFB