Lecco, 06 marzo 2018   |  

Castelnovo: azzerare i vertici Pd e ricostruire un centrosinistra plurale

"Scrivere una nuova storia fatta di impegno e passione, per affrontare i temi scottanti del presente, a partire da quelli del nostro territorio".

michele castelnuovo pd

"Le urne hanno restituito un verdetto durissimo per il PD: una sconfitta di queste proporzioni non se l'aspettava nemmeno il più pessimista. Questo, del resto, è il risultato di 5 anni di gestione del partito da parte di Matteo Renzi, c'è poco da stupirsi". Così Michele Castelnovo, già coordinatore del comitato Orlando a Lecco e componente dell'Assemblea Nazionale PD, commenta il risultato delle elezioni del 4 marzo.

"Oggi il PD sui territori non esiste quasi più e in questi anni il Partito Democratico è stato percepito, a ragione o meno, come il partito delle élite. Questo i nostri elettori lo hanno capito e infatti hanno scelto altre formazioni, per lo più il M5s. Ora - prosegue Castelnovo - dobbiamo chiudere con il renzismo e ricostruire un centrosinistra largo, plurale e popolare. Dobbiamo azzerare i vertici e del partito e voltare radicalmente pagina, scrivendo una nuova storia fatta di impegno e passione, per affrontare i temi scottanti del presente, a partire da quelli del nostro territorio".

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

23 Settembre 1943 Salvo d'Acquisto si offre in cambio della vita di 22 civili rastrellati dai tedeschi per rappresaglia contro un attentato compiuto il giorno prima, viene fucilato a Roma, in località Torrimpietra. Riceverà la Medaglia d'Oro al Valor Militare.

Social

newTwitter newYouTube newFB