Milano , 05 marzo 2021   |  
Cronaca   |  Milano

Carabinieri sventano truffa del black money scam

Tale fenomeno è stato di recente portato all’attenzione del pubblico dalla trasmissione satirica “Striscia la notizia” che ha ripreso proprio i due individui fermati all’atto di perpetrare una truffa per diverse migliaia di Euro.

Watermark 20210305 115652 022

Giovedì 4 marzo, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Milano hanno intercettato in Viale Jenner una Mercedes con a bordo due uomini che, alla vista dell’autoradio, hanno assunto sin da subito un comportamento sospetto.

In particolare i due uomini di origine camerunense, che si presentavano molto ben vestiti e parlavano perfettamente l’italiano, hanno tentato di disfarsi rapidamente di alcuni fogli di carta di forma rettangolare ingerendoli, mentre i militari si avvicinavano al veicolo per procedere al controllo.

Il tempestivo intervento dell’equipaggio, ha permesso di bloccarli prima che facessero sparire il materiale cartaceo e quindi condurli in caserma per approfondire le indagini.

All’esito di perquisizione, i due sono stati trovati in possesso di due banconote false da 50 Euro annerite, dieci foglietti di carta bianca filigranata di forma rettangolare e un borsello contenente un vero e proprio kit per lo sbiancamento del denaro falso, consistente in guanti in lattice ed alcuni flaconi di solventi liquidi che, a contatto con i fogli bianchi, reagiscono facendogli assumere le sembianze di banconote da 100 Euro.

Approfondendo il curriculum criminale dei fermati, si è accertato che uno risulta già colpito da un decreto di espulsione mentre l’altro è gravato da un Avviso Orale emesso dal Questore di Ferrara.

Entrambi annoverano numerosi precedenti penali per varie truffe consumate, anche a Milano, negli ultimi anni, sempre utilizzando la tecnica del  “black money scam”, ovvero dello sbiancamento del denaro, per raggirare vittime ignare.

Tale fenomeno è stato di recente portato all’attenzione del pubblico dalla trasmissione satirica “Striscia la notizia” che ha ripreso proprio i due individui fermati all’atto di perpetrare una truffa per diverse migliaia di Euro.

Gli stranieri, che date le circostanze molto verosimilmente si stavano recando alla ricerca di qualche cliente da truffare, sono stati denunciati a piede libero per tentata truffa, mentre il materiale rinvenuto è stato sequestrato.