Lecco, 12 febbraio 2018   |  

Calcio Lecco, ultimatum Di Nunno: partner locali o lascio

"Diversamente ha già deciso di cedere anche a titolo gratuito la squadra di calcio e attende proposte concrete"..

paolo di nunno

Il Presidente della Calcio Lecco Paolo Leonardo Di Nunno interviene lanciando un vero e proprio ultimatum sul destino della Calcio Lecco.

Di Nunno in una nota ricorda che già a Maggio 2017, prima ancora di acquistare all’asta la società Calcio Lecco 1912 S.r.l., aveva dichiarato che da solo, senza il contributo economico dell’imprenditoria locale, non sarebbe andato molto lontano.

Così a distanza di circa 8 mesi il Presidente Di Nunno, sempre più solo - si legge ancora nella nota - fa un ultimo e definitivo appello a tutti indistintamente, ovvero li esorta a farsi avanti.

Diversamente - conclude il testo diramato - il Presidente, già provato per la sua salute precaria, per i problemi legati alle vertenze federali derivanti dalla partita Lecco-Pro Patria (a tal proposito ribadisce le sue personali scuse alla dott.ssa Patrizia Testa), ha già deciso di cedere anche a titolo gratuito la squadra di calcio e attende proposte concrete.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

18 Febbraio 1984 viene firmato l'accordo di villa Madama, il nuovo concordato tra Italia e Santa Sede.

Social

newTwitter newYouTube newFB