Roma, 03 aprile 2018   |  

Buoni Pasto per i dipendenti pubblici, Arrigoni: il Governo intevenga

L'esponente della Lega: Ho ritenuto quindi doveroso chiedere al Ministro Padoan quali iniziative siano state attivate nei confronti del fornitore del servizio

Paolo Arrigoni LR

“Da tempo si stanno verificando sull’intero territorio nazionale problemi relativi alla spendibilità dei Buoni Pasto in uso ai dipendenti pubblici relativi alla Convenzione CONSIP – Lotti 1 e 3, e a rimetterci sono stati migliaia di commercianti e di imprese che non riescono più a ricevere, velocemente, i relativi rimborsi dalla ditta fornitrice del servizio. Nella giornata di oggi ho depositato un’interrogazione destinata al Ministro dell’Economia perché faccia chiarezza e risolva con urgenza la situazione che si è venuta a creare”.

A dichiararlo è il Senatore della Lega Paolo Arrigoni, neo eletto Questore del Senato, che ha deciso di intervenire su una vicenda per la quale sono giunte segnalazioni da parte di numerose organizzazioni sindacali dei lavoratori pubblici e di associazioni di categoria delle imprese del commercio e della distribuzione.

“Per colpa del fornitore e per il disinteresse del Ministero che detiene il 100% di CONSIP, si è creato un circolo vizioso nel quale a rimetterci sono i dipendenti e gli imprenditori”, continua il Senatore Arrigoni. “CONSIP a Gennaio e pochi giorni fa, dopo le rimostranze dei sindacati dei lavoratori e delle associazioni di categoria degli esercenti, ha dovuto emanare dei comunicati sulla questione, ma la situazione non sembra tornare alla normalità”.

"Ho ritenuto quindi doveroso chiedere al Ministro Padoan quali iniziative siano state attivate nei confronti del fornitore del servizio, che pare aver violato i termini previsti dalla Convenzione con CONSIP, e quali intenderà intraprendere per risolvere definitivamente la questione”.

 

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

12 Dicembre 1901 Guglielmo Marconi riceve il primo segnale radio transoceanico.

Social

newTwitter newYouTube newFB