Lecco, 29 luglio 2017   |  

Buona prestazione del Lecco contro la Folgore Caratese

di Francesco Todeschini

I blucelesti di Delpiano si impongono per 2 a 1 grazie alle reti di Bertani e Mureno.

IMG 8010

Lecco – Folgore Caratese 2-1
Bertani (L) al 29’; Mureno (L) al 44’; Peluso (FC) su rigore al 46’.

Fa caldo, caldissimo a Carenno per la prima uscita stagionale del nuovo Lecco di Delpiano. L’erba alta e il sole battente non aiutano i ritmi che rimangono quasi sempre blandi. I blucelesti, quest’oggi in una inedita tenuta grigia, tengono bene il campo mettendo pressione alla Folgore. La partita si sblocca al 29’ con un bel gol di Bertani che scarta il suo marcatore dopo aver ricevuto il passaggio di Mureno. Al 40’ è ancora il Lecco che si affaccia pericolosamente tra le parti di Varesio: Bignotti tenta un tiro-cross che Moleri non riesce a deviare in porta. A un minuto dalla fine del primo tempo ecco il raddoppio firmato Mureno che trova la rete quasi casualmente grazie alla complicità del portiere Varesio.

IMG 8004La ripresa si riapre subito con un rigore per la Folgore: Zammuto stende Peluso, che dal dischetto supera Radaelli. Come di consueto, la girandola dei cambi nel secondo tempo stravolge le formazioni in campo, il gioco non decolla, ma le sensazioni per questo Lecco rimangono comunque positive. Meyergue da seconda punta crea scompiglio, anche se tende a perdersi proprio sul più bello. Bignotti fa vedere che ha molte frecce al suo arco, specialmente su punizione dove solo la traversa gli nega la gioia del gol. Buone, anzi ottime risposte anche dalla difesa, con Scaglione che, nonostante la giovane età, ha dimostrato tranquillità e personalità.

Il direttore sportivo Gizzarelli è visibilmente soddisfatto a metà gara: «I ragazzi si stanno impegnando, chiaramente dobbiamo prendere ancora la condizione migliore. Quello che conta è la preparazione in settimana e non il risultato di questa amichevole, che tuttavia ci permette di capire la crescita dei nostri ragazzi contro un avversario della nostra categoria. L’organico è stato impostato proprio per dare una buona compattezza».

A fine gara parla Bertani, autore del primo gol bluceleste: «La prima cosa che ci siamo detti era quella di non prendere gol, l’abbiamo preso su rigore, ma va bene. Il lavoro è tanto e la brillantezza non può essere dalla nostra parte. È stato un ottimo allenamento. Il gol fa sempre piacere, così come vincere. Ci sono state tante note positive, ma abbiamo ancora molto da lavorare. L’importante già da subito è entrare in campo con un’idea comune. Ormai è una settimana che abbiamo iniziato a lavorare e dai giovani ai vecchi c’è voglia di lavorare e portare risultati in una piazza importante. È importante cercare di integrare i giovani nel modo migliore. Per delle regole i giovani rappresentano praticamente il 50% della squadra e quindi è giusto metterli a proprio agio».

IMG 8006Mureno, autore di una bellissima partita è soddisfatto di aver iniziato con il piede giusto questa avventura: «Già titolare? Ci sono già altri ragazzi nel mio ruolo che sono pronti. Gioca chi merita ma sono soddisfatto della mia prestazione. Fisicamente stiamo abbastanza bene. Sul gol mi è venuto l’istinto di mettere il cross forte sul primo palo e alla fine è andata bene, però ho visto fuori posizione il portiere e ci ho provato».

L’allenatore Delpiano non può che essere contento della prestazione dei suoi ragazzi, al di là del risultato positivo: «Ho visto delle cose buone, mi hanno soddisfatto alcune trame di gioco interessanti. Siamo stati bravi nella gestione della palla e anche dietro ho visto una certa attenzione. Abbiamo concesso poco, però abbiamo peccato di sufficienza a inizio secondo tempo e questo non deve succedere. Nella ripresa abbiamo giocato un po’ di meno. Castagna, Martina Rini e Placidi non erano al massimo e quindi non li ho rischiati. Siamo partiti con il piede giusto, dobbiamo migliorare molte piccole cose perché il percorso è lunghissimo, ma cerchiamo ovviamente di migliorare sempre più».

LECCO (3-5-2) primo tempo: Radaelli, Lora, Mureno, Scaglione, Zammuto, Luoni, Cavalli, Moleri, Cristofoli, Bignotti, Bertani. A disposizione: Placidi, Benedetti, Rossi, Merli Sala, Lo, Lombardi, Ghidinelli, Colombo, Mortara, Malvestiti, Meyergue. Allenatore: Alessio Delpiano.

LECCO (3-5-2) secondo tempo: Radaelli, Merli Sala, Zammuto (Lo dal 72’), Scaglione (Colombo dal 60’) (Rossi dall’83’), Malvestiti, Moleri (Ghidinelli dal 50’), Lombardi, Bignotti, Mortara, Cristofoli (Benedetti dal 60’), Meyergue.

FOLGORE CARATESE (4-3-1-2): Varesio, Nodari, Mangili, Burato, Rudi, Tos, Bianco, Vingiano, Castellani, Peluso, Rivandinho. A disposizione: Bainero, De Santis, Carbonaro, Cattaneo, Morao, Drovetti, Piconecchiodo, Moreo, Moretti, Lorioni, Davegna, Lopez. Allenatore: Siciliano. Entrati nel secondo tempo: Monticone, Carbonaro, De Santis, Drovetti, Moretti, Morao, Rainero, Moreo.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

12 Dicembre 1901 Guglielmo Marconi riceve il primo segnale radio transoceanico.

Social

newTwitter newYouTube newFB