Lecco, 12 novembre 2018   |  

“Born to Climb”: arrampicata sportiva e inclusione sociale

Il progetto, sostenuto dalla Cooperativa La Vecchia Quercia, in collaborazione con la Ragni di Lecco ASD e Consorzio Consolida Lecco, è rivolto ai ragazzi ciechi e ipovedenti tra i 6 e i 17 anni

OPEN DAY 10nov 071

Con una giornata all’insegna dello sport e del divertimento, è stato inaugurato il progett “Born to Climb”, ovvero “nati per arrampicare”: un percorso di didattica inclusiva pensato per avvicinare bambini, adolescenti e giovani con disabilità visive alla pratica dell’arrampicata.

Il progetto, sostenuto dalla Cooperativa La Vecchia Quercia, in collaborazione con la Ragni di Lecco ASD e Consorzio Consolida Lecco, prevede un ciclo di incontri nei quali ragazzi ciechi e ipovedenti tra i 6 e i 17 anni e residenti in provincia di Lecco, potranno testare l’esperienza dell’arrampicata sportiva.

Ognuno avrà la possibilità di mettersi in gioco e affrontare le proprie ‘salite’ in tutta sicurezza, insieme alla guida esperta degli educatori de La Vecchia Quercia e degli istruttori FASI certificati, per i quali è prevista una formazione specifica.

Un’iniziativa che promuove i benefici psicofisici dello sport in generale e, soprattutto di questa disciplina che per sua natura, spinge gli atleti a sfidare i propri limiti per arrivare sempre più in alto.
Con Born to climb l’arrampicata sportiva diventa così uno strumento di inclusione sociale: non solo incoraggia una propositiva competizione verso se stessi, ma, allo stesso tempo, educa al confronto e alla fiducia verso gli altri, attraverso un processo educativo orientato all’integrazione.

L’Open Day inaugurale, dedicato a ragazzi ciechi e ipovedenti tra i 6 e i 17 anni e alle loro famiglie, si è tenuto ieri presso la palestra Ragni di Lecco ASD.

Una giornata di sport e divertimento e un’occasione di incontro fra partecipanti e istruttori, per familiarizzare con il l’arrampicata, sperimentando in prima persona una prima vera ‘scalata verso la cima’.

Sport, ma anche socializzazione e avvicinamento per tutte le famiglie che, con entusiasmo, hanno accompagnato i ragazzi in questa nuova avventura.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

16 Luglio 1945 Gli Stati Uniti d'America, con il Progetto Manhattan, fanno esplodere nel deserto del Nuovo Messico la prima bomba atomica

Social

newTwitter newYouTube newFB