Lecco, 14 settembre 2018   |  
Politica   |  Lecco

Biblioteca, Anghileri (Cambia Lecco): il Comune ha annunciato una revoca mai fatta

di Stefano Scaccabarozzi

Il consigliere comunale della lista di sinistra: si esternalizzano i servizi al prezzo minore scaricando i costi sui lavoratori.

CroppedImage720439-alberto-anghileri-con-simbolo

Alberto Anghileri, consigliere comunale della lista Con la Sinistra Cambia Lecco, punta il dito contro l'amministrazione comunale guidata dal sindaco Brivio per la gestione dell'appalto del servizio biblioteca, assegnato fino al 2021 alla cooperati va l'Indice di Robbiate.

Al centro della discussione il contratto applicato agli otto lavoratori della biblioteca Pozzoli di Lecco, inizialmente apparso non coerente con quanto richiesto dal bando: «L'assessore Simona Piazza – spiega Anghileri - aveva annunciato nel consiglio comunale del 23 luglio che, con determina dirigenziale, era stata revocata l'assegnazione alla cooperativa Indice, a causa dei contratti troppo bassi applicati. Inoltre aveva anche annunciato che sarebbe quindi subentrata la seconda cooperativa classificata, la “Socio-culturale” di Venezia. E infatti a tutte le biblioteche ne era stata data comunicazione e il Pd aveva immediatamente diramato un comunicato di soddisfazione per come si erano difesi i diritti dei lavoratori della biblioteca. In realtà la è diversa: questa determina non esiste, non è mai stata fatta e il servizio da giugno a oggi è stato sempre erogato attraverso la cooperativa Indice. Anzi nella giornata di ieri ai lavoratori della biblioteca di Lecco è giunta la comunicazione, da parte della stessa cooperativa, che continueranno a lavorare per l'Indice. Agli atti del Comune di Lecco infatti non c'è nessuna determina dirigenziale di revoca, ma soltanto due lettere con cui si chiede alla cooperativa Indice di verificare che i contratti applicati rispondano a quanto richiesto dal bando».

Anghileri solleva nuovi dubbi sulla contrattualistica applicata che, a suo avviso, non risponderebbe comunque agli standard indicati nel bando: «Per far si che la retribuzione raggiunga quanto prefissato dal bando la cooperativa ha applicato un contratto individuale che prevede un aumento di 80 euro al mese, aumento che però rischia di essere assorbito dal rinnovo del contratto collettivo. In sostanza per quest'anno i lavoratori guadagneranno 100 euro in più, non al mese ma complessivi, rispetto al limite richiesto dal bando, ma in futuro non è detto che sia così».

Per la lista Con la Sinistra cambia Lecco a essere sbagliato è il modello di gestione dei servizi: «La verità è che continuando ad esternalizzare i servizi alle cooperative che presentano le offerte economiche migliori non si fa altro che scaricare questi risparmi sugli stipendi dei lavoratori. Delle quattro cooperative che hanno preso parte al bando l'Indice è arrivata prima per offerta economica e quarta per servizi tecnici offerti, allora meglio scegliere una cooperativa che offra un servizio in meno ma paghi adeguatamente i lavoratori».

La biblioteca non è l'unica ragione per cui Anghileri mette la giunta Brivio nel mirino: «Hanno presentato il nuovo documento di programmazione e ancora una volta si tratta del libro dei sogni. Mi chiedo se alla fine di 10 anni da sindaco Brivio sarà riuscito a finire una sola opera. Non riescono a sostituire in un anno un cestino rotto ad Acquate e pensano in tre mesi di finire la progettazione del Teatro e della nuova sede del Comune. Alla fine l'unica opera che realizzeranno sarà l'inutile e costosissimo Teleriscaldamento, per cui prevedono per 15 anni di bruciare rifiuti che in teoria non dovremmo più produrre in numero sufficiente grazie ai progetti di miglioramento della differenziata e poi di alimentarlo per altri 20 anni con fonti alternative tutte ancora da stabilire».

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

23 Settembre 1943 Salvo d'Acquisto si offre in cambio della vita di 22 civili rastrellati dai tedeschi per rappresaglia contro un attentato compiuto il giorno prima, viene fucilato a Roma, in località Torrimpietra. Riceverà la Medaglia d'Oro al Valor Militare.

Social

newTwitter newYouTube newFB