Bellano, 03 febbraio 2020   |  

Bellano: parte il servizio di car sharing E-Vai Public

Auto green in condivisione tra Comune e cittadini

auto elettrica ricarica colonnina

Il Comune di Bellano ha adottato l'innovativo modello di car sharing E-Vai PUBLICche prevede l’utilizzo condiviso di un veicolo elettrico di ultima generazione tra amministrazione comunale e cittadinanza. Il servizio, attivo da oggi, è usufruibile in qualsiasi momento della giornata e offre a residenti e turisti la possibilità di muoversi e visitare le località lariane in maniera più sostenibile.

AUTOMOBILE IN CONDIVISIONE – Il Comune di Bellano si è dotato di un’automobile elettrica, in sostituzione di una con motore endotermico, con un’autonomia di 400 km. Il veicolo è a disposizione del personale per le attività lavorative ed è condiviso con la cittadinanza come servizio di car sharing. I cittadini, dopo essersi registrati gratuitamente attraverso il sito www.e-vai.com, possono richiedere l’auto prenotando tramite app, sito web o numero verde 800.77.44.55. Ritiro e riconsegna avverranno presso la postazione di via XX Settembre, presso la stazione ferroviaria. Questo nuovo E-Vai Point è inserito nel circuito regionale E-Vai. C’è dunque la possibilità di utilizzare, oltre all’auto del Comune, i veicoli del servizio E-Vai RegionalElectric per raggiungere una delle altre 60 località del circuito, inclusi i tre principali aeroporti regionali e 36 stazioni ferroviarie in Lombardia.

I VANTAGGI – L’innovativo modello E-Vai PUBLIC offre vantaggi sia per i Comuni sia per la cittadinanza. L’amministrazione comunale raggiunge l’obiettivo di adottare un parco auto sostenibile, abbattendo l’impatto ambientale della propria flotta. Offre al contempo un servizio aggiuntivo alla cittadinanza con la presenza del car sharing in territori non raggiunti da altri operatori del settore. Il cittadino può usufruire della comodità di disporre di un autoveicolo elettrico per le proprie esigenze di mobilità senza assumersi gli oneri della proprietà del mezzo. Il servizio E-Vai Public è oggi attivo in 15 Comuni della Lombardia.

“L’amministrazione di Bellano si è dimostrata particolarmente sensibile al tema della mobilità sostenibile al servizio dei cittadini, portando i vantaggi del car sharing elettrico anche in un contesto urbano di dimensioni limitate - commenta Augusto De Castro, Consigliere delegato di E-Vai – Il servizio E-Vai Public rappresenta una soluzione efficace per offrire una risposta alla domanda crescente di mobilità a basso impatto ambientale dei cittadini e può completare le politiche adottate dai comuni per uno sviluppo sostenibile del proprio territorio”.

“Siamo davvero soddisfatti di aver introdotto questo servizio”- commenta Antonio Rusconi, sindaco di Bellano – “Un servizio comodo, ecologico e innovativo, che, unito alle nuove colonnine elettriche, all’auto della polizia locale completamente elettrica e alle altre concrete iniziative a favore dell’ambiente, danno il senso della responsabilità che come amministratori Bellanesi siamo lieti di portare avanti. Continueremo ad investire su politiche green come questo innovativo car sharing, che speriamo sia da esempio per altre amministrazioni a noi vicine.

E-Vai
Controllata al 100% da FNM, E-Vai gestisce i servizi di mobilità sostenibile del Gruppo. Nel 2011 ha lanciato il primo servizio di car sharing elettrico con diffusione a livello regionale e integrato con il trasporto ferroviario. La flotta E-Vai è composta da automobili omologate per il trasporto di 4/5 persone, con veicoli di ultima generazione a basso impatto ambientale, di cui la quasi totalità elettrica. Grazie a oltre 120 E-Vai point è presente nei luoghi strategici (aeroporti, stazioni, piazze, ospedali, università) in 61 località lombarde. E-Vai offre servizi non solo per i cittadini, ma anche per aziende, private e pubbliche, quale strumento di miglioramento e diminuzione dei costi della mobilità aziendale.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

22 Febbraio 1931 viene varata la Amerigo Vespucci, tuttora in servizio, ed utilizzata per l'addestramento degli allievi dell'Accademia Navale di Livorno.

Social

newTwitter newYouTube newFB