Lecco, 23 dicembre 2018   |  

Basket: grande prestazione di Olginate, vittoria con Ozzano

NPO puo’ festeggiare vittoria e Natale per due giorni e poi subito concentrati per la trasferta di Reggio Emilia

basket olginate 2018 19

NPO GORDON – SINERMATIC OZZANO: 94 – 68 (24-19; 43-30; 64-45)

Una Gordon spettacolare annichilisce la terza in classifica Ozzano che, pur giocando una partita solida e di qualita’, viene schiacciata da Olginate che trova gioco, intensita’ testa e maturita’. I ragazzi di Coach Meneguzzo conducono per tutto l’incontro dimostrando evidenti progressi mettendo nel cassetto due punti preziosissimi per la classifica e per il morale.

Anche i numeri parlano chiaro NPO per la prima volta segna 94 punti, mettendo ben 6 uomini in doppia cifra, tirando col 47% da 2 e 48% da 3 e 87% dai liberi, dominando a rimbalzo (42 vs 27), doppiando gli avversari in valutazione (103 vs 54).

La partita inizia dopo aver festeggiato il natale con tutti i ragazzini del settore giovanile ed il clima al PalaRavasio e’ proprio quello di festa.

Coach Meneguzzo, parte con il quintetto delle ultime settimane schierando De Bettin, Marra, Bugatti, Caversazio, Errera con Ozzano che contrappone Chiusolo, Ranocchi, Folli, Dordei, Agusto. Sin dalle prime azioni si percepisce che sara’ una bella partita con i due quintetti che sbagliano pochissimo pur giocando a ritmi elevatissimi.

Caversazio e’ on fire e segna 9 punti nella prima frazione conditi con 4 rimbalzi e tantissima intensita’ (doppia doppia per luo 17 punti e 12 rimbalzi) ben coadiuvato dai compagni e quando al 4’ Tagliabue sostituisce Errera al suo secondo fallo arriva il primo allungo sul 12-7. Ozzano e’ una formazione tosta e dotata di giocatori con grande qualita’ capaci di rispondere colpo su colpo e con Ranocchi autore di 8 punti nella frazione rimane in scia sul 19-18 all’8’ per poi giungere alla prima sirena con la tripla di Bartoli del 24-19.

Si torna in campo e Coach Grandi schiera i suoi migliori difensori con l’obiettivo di bagnare le polveri ad una produttiva Gordon e ci riesce benissimo tenendo gli avversari a secco per ben 6 lunghissimi minuti infliggendo il 7-0 del controsorpasso 24-26 del 14’.

Ozzano concentrata in difesa diventa pasticciona in attacco e non capitalizza ulteriormente il break con Olginate che riordina le idee durante il timeout del 16’. I biancoblu tornano ad essere concreti in attacco e in meno di due minuti mette tutto a posto con un devastante 12-0 con le triple di Marra (7 punti nel quarto) e Caversazio.

Dordei risponde con il 4/4 dalla lunetta ma sulla sirena Bartoli si ripete con la tripla del 43-30 che completano 4’ giocati alla perfezione. Dal riposo lungo sale in cattedra uno strepitoso De Bettin con il canestro del +15 e vantaggio che rimane costante fino al 26’ quando la coppia Morara e Klyunchnyk (16 punti alla fine) prendono il sopravvento nel pitturato e rosicchiano qualche punto avvicinandosi sul 55-44 sfruttando il gap con Errera che commette il 4 e 5 fallo e lascia il posto ad un roccioso Tagliabue (doppia doppia 10 punti e 12 rimbalzi e 27 di valutazione). Con l’innesto del centro brianzolo e’ Bartoli a trovare spazi e a sfruttarli al meglio; con i suoi 5 punti consecutivi si tocca il +20 per andare all’ultimo riposo sul 64-45.

Il PalaRavasio e’ una bolgia con le due correttissime tifoserie che a suon di cori sostengono le proprie squadre. Coach Grandi, tenta il tutto per tutto e si affida alle scorribande di Mastrangelo (9 punti nel quarto) e la solidita’ di un ottimo Klyunchnyk (12 punti nella frazione) per cercare di rientrare e al 33’ si porta sul 70-55. Ma in campo c’e’ capitan Marino’ che con un 3/3 dall’arco e 13 punti nel periodo determina il break decisivo. Bartoli suggella la sua partita da MVP con la tripla del suo ventesimo punto e del +29 dell’89-60 per chiudere con un roboante 94-68.

NPO puo’ festeggiare vittoria e Natale per due giorni e poi subito concentrati per la trasferta di Reggio Emilia di domenica 30 Dicembre alle ore 18,00 per un’altra sfida contro una diretta concorrente.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

16 Gennaio 1916 il conte Mario di Carpegna, guardia nobile del Papa, fonda l'Associazione scautistica cattolica italiana - Esploratori d'Italia (Asci), che successivamente, fondendosi con l'Associazione guide d'Italia, si trasformerà in Associazione guide e scouts cattolici italiani (Agesci)

Social

newTwitter newYouTube newFB