Olginate, 07 gennaio 2019   |  

Basket: cuore Olginate, battuta Milano 78 a 72

Una formazione fortemente menomata dalle assenze ha saputo essere più forte degli avversari e delle contestazioni.

Schermata 2019 01 07 alle 10.16.01

Foto Morale & PhotoLR: Capitan Marino’ trascina Olginate

Dopo una settimana difficilissima in cui la Gordon ha perso Coach Meneguzzo, Caversazio, De Bettin per squalifica, Marra e Stolic per infortunio e dopo aver chiuso il contratto con Cusinato, ha giocato una grande partita battendo Urania Milano considerata da tutti una delle formazioni piu’ forti del campionato. Una formazione fortemente menomata dalle assenze e dalle criticatissime sentenze della giustizia sportive ha saputo mettere in campo una prestazione di grande cuore trascinati da Marino’ (MVP 28 punti e 34 di valutazione) e Tagliabue (22 punti e 21 di valutazione) con al fianco 8 compagni che si sono trasformati in leoni pronti a combattere e buttarsi su ogni palla pur di venedere a caro prezzo la propria pelle. Basti pensare che il baby Jacopo Masocco finora sceso in campo 17’ in 14 partite ha giocato ben 21’ con una grinta e determinazione da saper imbrigliare i forti avversari.

La cronaca vede NPO partire con timore e con i milanesi forte e determinati che non sbaglano praticamente nulla dando l’impressione di poter chiudere l’incontro in fretta ed al 3’ volano gia’ sul 2-11 per poi doppiare i lecchesi al 7’ sul 10-20 sospinti da Piunti e Paleari.

A questo punto Marino’ inizia a fare le prove balistiche e con 9 punti nel 1Q manda un messaggio chiaro agli avversari andando sul 17-20 per poi chiudere la frazione sul 17-24.

Si riprende a giocare e la Super Flavor torna ad imprimera il suo strapotere nel pitturato in cui trovano solo Tagliabue come vero ostacolo. Ed al 14’ altro allungo sul 19-29. Un positivo Carella piazza due jumper consecutivi e al 17’ arriva la tripla di Marino’ che sancisce un break di 11-2 per il 30-31. Coach Villa chiama subito time out e al rientro e’ Negri (Shaggy di Lecco) che con una gran tripla e 7 punti nel quarto riporta i suoi sul +6, ma con il solito Marino’ che manda tutti al riposo di meta’ partita sul confortante 34-38.

La terza frazione inizia con la Gordon che aumenta l’intensita’ difensiva e aumenta la propria consapevolezza con il pubblico che inizia a credere nell’impresa.

l 23’ il punteggio si mantiene sullo stesso divario ma, in poche azioni, oltre al gia’ citato Marino’ arrivano la tripla di Bartoli per il 41-42 e quella di Tagliabue per il primo sorpasso del 44-22. Gli spalti sono una bolgia di entusiasmo. Paleari e Piunti fanno valere il loro fisico e tornano avanti ma la Gordon ci crede e non e’ disposta a concedere gli spazi di inizio partita.

Bugatti sigla in tap in il nuovo sorpasso a cui risponde ancora Palerai con tutta la sua tecnica ed esperienza chiudendo al 30’ sul 54-57.

Si riprende ed arriva il momento di Errera che segna la sua tripla ed un canestro in penetrazione che mantiene Olginate in parita’. Al 35’ Tagliabue ne segna 5 di punti con la tripla del massimo vantaggio sul 67-64. L’ultimo vantaggio per i Milano arriva al 37’ per mano di Negri (70-72) e sara’ anche l’ultimo punto per i suoi. Negli ultimi 3’ Bartoli commette fallo antisportivo che Urania spreca con 0/2 ai liberi di Simoncelli e con Masocco che strappa la palla a Toffali consegnandola al Capitano che non sbaglia piu’ nulla e con altri 4 liberi (10/10 ai liberi questa sera) sancisce una vittoria che rimarra’ nella storia olginatese e negli occhi di tutti gli appassionati di basket presenti al PalaRavasio ed il tabellone segna 78-72

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

16 Gennaio 1916 il conte Mario di Carpegna, guardia nobile del Papa, fonda l'Associazione scautistica cattolica italiana - Esploratori d'Italia (Asci), che successivamente, fondendosi con l'Associazione guide d'Italia, si trasformerà in Associazione guide e scouts cattolici italiani (Agesci)

Social

newTwitter newYouTube newFB