Costa Masnaga, 11 marzo 2018   |  

Basket A2: Le pantere di Costa stendono le Giants

Missione compiuta dunque in quella che poteva diventare una gara insidiosa

Colognesi

Vittoria importante delle pantere che superano la sfida settimanale contro un Giants Marghera che si è dimostrato avversario tosto. Qualche problemino fisico in corsa (Visconti e Tibè) e una situazione falli non sempre agevole potevano complicare il match, ma grazie anche alla qualità delle giovani seconde linee, portiamo a casa i 2 punti legittimando la nostra posizione in classifica.

Difesa, contropiede e tiro da fuori, sono i marchi del primo 7-0 confezionato dalle nostre ragazze, ma proprio con la stessa moneta arriva il ritorno delle venete che a metà quarto sorpassano 9-11.
Mahlknecht trova il pari, ma l´Inerzia è ancora delle ospiti che con la difesa allungata spingono fino al 13-20. I ritmi sono frenetici e tocca alla con la tripla di Longoni il compito di scuoterci, trovando il 20 pari poco prima di finire il quarto.

Ricominciamo nel secondo periodo e Longoni è davvero tarantola con 9 punti a bersaglio in 90´´; quando entra la tripla di Visconti proviamo nuovamente la fuga del 30-23, ma dopo il time-out arriva ancora la risposta delle Giants che tornano sul 30-29 insistendo con una zona press indigesta. Baldelli firma il più 5 in due occasioni, ma ora la partita si sporca di errori e palle perse: si gioca spesso al limite dei 24´´ con due squadre che sembrano provare piacere dalla difesa.

Marghera si presenta nella ripresa con nuove alchimie tattiche in difesa, ma trascinati da Rulli, Meroni e Mahlknecht andiamo 47-36 dopo 4´. Con il passare dei minuti è però la nostra difesa a fare la differenza in campo: le Giants si bloccano a 39 e con il tiro da fuori e i centimetri d´area scaviamo un solco importante (61-39). Con una serie di passaggi in lunetta, Marghera prova a rimanere aggrappata alla gara anche se sembriamo aver messo già a segno il colpo del KO.

Dovendo rinunciare ai primi violini per motivi diversi teniamo botta con le seconde linee: continuiamo a dimostrarci padroni della gara. Baldelli e Mahlknecht provano a mettere in ghiacciaia la gara, ma le ospiti nel finale non hanno alcuna intenzione di mollare tornando anche a -11 a 2´ dal termine. Il risultato non è mai in discussione e ci permettiamo anche di chiudere la gara con un quartetto 2002 con la ciliegina dell´esordio di Gaia Celli.

Missione compiuta dunque in quella che poteva diventare una gara insidiosa, giocata su ritmi alti e troppo spesso con la bandierina del bonus alzata. Le difese allungate ci hanno creato a tratti confusione, ma siamo anche state spesso brave a saltarla. Ora diventa il turno di un nuovo match tutto lombardo contro il Carosello Carugate, con i 2 metri del neo rinforzo Fabbri, contro cui ci incontreremo per la terza volta in stagione.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

21 Settembre 1924 è inaugurato a Lainate il primo tratto dell'Autostrada dei laghi, da Milano a Varese, la prima autostrada realizzata al mondo.

Social

newTwitter newYouTube newFB