Barzio, 10 luglio 2018   |  

Barzio: Due giorni di musica, amicizia e solidarietà con la festa della musica

Durante la manifestazione sono stati raccolti contributi da destinare alla banda di Accumoli che, dopo il terremoto del 2016, sta riprendendo la propria attività.

festa della musica barzio 1

La seconda edizione della Festa della Musica, andata in scena nel corso del passato weekend, è stata un grande successo. Una due giorni di musica, amicizia e solidarietà che ha visto protagonisti, insieme a quello valsassinese, il Corpo musicale San Fermo di Cesana Brianza e la Banda Città di Accumoli (Rieti), le MoonLight Majorettes di Primaluna e il gruppo Le Fisarmoniche Paesane; i giovani del Lions Club satellite Valsassina -Comunità montana e i volontari di Agd Lecco onlus.

La manifestazione si è aperta sabato con l'accoglienza dei gruppi in Municipio, alla presenza del sindaco di Barzio Andrea Ferrari e di quello di Cesana Brianza Eugenio Alfonso Galli; purtroppo assente il primo cittadino di Accumoli trattenuto per motivi istituzionali. Si è poi tenuto un concerto in piazza Garibaldi che ha visto le bande esibirsi nel finale, riunite in un'unica formazione.
Il primo giorno di festa si è concluso in oratorio con la cena e la serata danzante accompagnata dalla musica delle Fisarmoniche Paesane.

Intensa anche la giornata di domenica. In mattinata la banda di Barzio e quella di Accumoli hanno sfilato insieme alle majorettes fino alla chiesa parrocchiale e, dopo la messa celebrata da don Lucio Galbiati, si sono esibite in piazza. Pranzo in oratorio, taglio della torta hanno preceduto la partenza degli amici di Accumoli che, per salutare Barzio, hanno eseguito l'inno della Fanfara Alpina di Accumoli. Il pomeriggio si è chiuso con l'esibizione delle majorettes.

Durante la manifestazione sono stati raccolti contributi da destinare alla banda di Accumoli che, dopo il terremoto del 2016, sta riprendendo la propria attività.

Soddisfatto per l'ottima riuscita della manifestazione, il presidente della banda di Barzio, Mario Tagliaferri, commenta: “Ringraziamo tutti coloro che hanno contribuito alla festa: i commercianti e gli sponsor, la parrocchia, l'Associazione Carabinieri per il servizio i vigili. Ma anche tutte le associazioni presenti, l’Amministrazione comunale, tutti i volontari del servizio cucina e l'associazione Soci de Pastur per averci concesso l'uso del loro tendone. Un grazie anche ai media che hanno dato visibilità al nostro evento. Grazie a tutti per questa bellissima due giorni in cui musica, amicizia e solidarietà sono state protagoniste in ogni momento”.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

25 Settembre 1956 è inaugurato il primo cavo sottomarino transatlantico, tra Scozia e Terranova.

Social

newTwitter newYouTube newFB