Lecco, 23 marzo 2019   |  

Fermato per guida in stato di ebbrezza, prende a pugni gli agenti

Il fatto è avvenuto questa notte a Barzanò. L'uomo, classe 1985, è stato arrestato e si trova ora ai domiciliari.

Nella nottata appena trascorsa, agenti della Polizia Stradale di Lecco e dalla “Squadra Volanti” della Questura hanno proceduto all’arresto di un soggetto per i reati di resistenza a Pubblico Ufficiale, lesioni personali, minacce gravi, danneggiamento aggravato e guida in stato d’ebbrezza alcolica.

Attorno alle ore 14 a Barzanò, una pattuglia della Polizia Stradale di Lecco ha fermato un’autovettura per un controllo di Polizia. Il conducente veniva sottoposto alla prova del tasso alcolemico risultando oltre i limiti, con un tasso elevato.

Vista la situazione, il conducente veniva informato dai poliziotti che non avrebbe potuto guidare la sua autovettura e che, se avesse voluto, avrebbe potuto chiamare un familiare o persona di fiducia per recuperare l’autovettura e per fare rientro presso la propria abitazione.

Dopo alcuni minuti giungeva sul posto il padre del conducente. Il soggetto fermato, che fino a quel momento, nonostante il suo stato di ebbrezza, era stato collaborativo, iniziava ad agitarsi poiché il padre gli contestava i precedenti episodi in cui il figlio si era trovato in situazioni simili per colpa dell’abuso di alcol.

Improvvisamente e senza motivo il ragazzo, che si trovava pochi istanti prima seduto sulla propria autovettura con la portiera aperta, si avvicinava ad un agente e gli sferrava un violento pugno al volto facendolo cadere a terra. L’altro agente della pattuglia, dopo aver soccorso il collega, affrontava il soggetto che, in forte stato di agitazione, cominciava a minacciare e a insultare i poliziotti, scagliandosi contro l’autovettura di servizio, danneggiando uno specchietto retrovisore e due portiere che l’uomo colpiva con violenti calci.

L'uomo, pur bloccato, è riuscito a sferrare un pugno al volto anche all'altro agente. Ne nasceva così una colluttazione tra i due uomini della stradale e il fermato. Intanto sul posto intervenivano alcuni equipaggi della “Squadra Volanti”. L’uomo veniva così definitivamente bloccato ed accompagnato in Questura, dove continuava violentemente a sferrare calci, a minacciare e a inveire contro i poliziotti.

Identificato in M.F., italiano, classe 1985, con numerosi precedenti per reati contro la persona, contro il patrimonio e per spaccio di sostanze stupefacenti, è stato tratto in arresto. Nella mattinata odierna ha avuto luogo il processo direttissimo presso il Tribunale di Lecco dove l’arresto è stato convalidato ed è stata disposta nei confronti del reo la misura cautelare degli arresti domiciliari, in attesa di giudizio.

I due agenti feriti hanno subito lesioni giudicate guaribili rispettivamente in 7 e 10 giorni.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

15 Luglio 1099 i soldati cristiani alla Prima Crociata prendono la chiesa del Santo Sepolcro di Gerusalemme, dopo un difficile assedio

Social

newTwitter newYouTube newFB