Roma, 21 luglio 2017   |  

Arrigoni (Lega Nord): sui migranti ci hanno sempre preso in giro

Il senatore lecchese: "Hanno svenduto il Paese e ci hanno anche mentito e fatto lavorare a vuoto".

migranti1 630x257

“Ci stanno prendendo in giro da tre anni! Il prefetto Giovanni Pinto ha ammesso che l’Italia accoglie tutti i migranti salvati in mare, anche quelli provenienti da navi straniere, militari o delle Ong, perché così era previsto dal Piano Operativo dell'operazione Triton. Lo stesso avviene anche per i migranti salvati con l'operazione Sofia che ha preso il via nel maggio 2015. Hanno svenduto il Paese e ci hanno anche mentito e fatto lavorare a vuoto.

Sono mesi che in Comitato Schengen, così come in occasione dell'indagine conoscitiva sulle Ong della commissione difesa del Senato, ci scervelliamo per capire perché tutti vengono portati da noi e non invece a Malta o nei porti di altri paesi ma tutto era già scritto e deciso nell’accordo operativo di Triton.

Peccato solo che in un’audizione del 22 ottobre del 2014, alla vigilia della partenza di Triton, iniziata il 1 novembre 2014, l’allora ministro dell’interno Alfano, a domanda precisa della Lega su dove sarebbero stati mandati questi migranti, pensò bene di non proferire parola. Non rispose ma sapeva benissimo e nascose a noi e a tutti gli italiani le reali conseguenze di tali accordi. Questa è la malafede di chi è colpevole dello scempio che abbiamo sotto i nostri occhi”.

Così il senatore della Lega Paolo Arrigoni componente del comitato Schengen che oggi ha audito il Direttore centrale dell'Immigrazione e della Polizia delle frontiere presso il Ministero dell'Interno.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

19 Febbraio 1743 a Lucca nasce Ridolfo Luigi Boccherini (morirà a Madrid il 28 Maggio 1805), prolifico compositore, principalmente di musica da camera, considerato il maggior rappresentante della musica strumentale nei Paesi neolatini europei durante il periodo del Classicismo

Social

newTwitter newYouTube newFB