Galbiate, 10 luglio 2018   |  

Arlecchino grande protagonista nella chiesa incompiuta di San Michele

Spettacolo portato in scena dalla Compagnia Carnevale di Milano.

chiesa incompiuta san michele galbiate barro

Circa cento persone hanno raggiunto la bellissima Chiesa Incompiuta di San Michele al Barro di Galbiate per il terzo appuntamento nell'ambito della Rassegna "Teatro tra Natura e Cultura"organizzata dalla Compagnia del Lago e dal Parco Monte Barro. Lo spettacolo dello scorso sabato "Arlecchino trasformato dall'amore", è stato portato in scena dalla Compagnia Carnevale di Milano. Presenti in sala il Sindaco di Lecco Virginio Brivio e il Sindaco di Galbiate Benedetto Negri.

La rassegna teatrale, ideata dalla direttrice della Compagnia del Lago Elisabetta Molteni, è giunta alla sua terza edizione, ma quest'anno, su proposta della regista Molteni, ha visto la partecipazione di Compagnie provenienti anche da altre province italiane, selezionate attraverso regolare bando di partecipazione. Un flusso di persone sempre nuovo, proveniente da diversi paesi e province, raggiunge la Chiesa per queste serate estive grazie a un servizio navetta gratuito messo a disposizione dall'organizzazione per raggiungere la location.

Si dicono soddisfatti la regista Elisabetta Molteni e il Presidente del Barro Federico Bonifacio, per il riscontro ottenuto in questi tre appuntamenti di rassegna e invitano a partecipare alla prossima e ultima data di sabato 14 luglio quando, alle ore 21:30, il palco della Chiesa Incompiuta, ospiterà un monologo con Dalila Cozzolino dal titolo: "Macbeth. Aut Idola Theatri." della Compagnia Ragli di Roma. Tutti i dettagli sulla rassegna e sullo spettacolo sono riportati sulla Pagina Fb dedicata: Teatro tra Natura e Cultura e Compagnia del Lago Teatro.

Il servizio navetta gratuito sarà disponibile come sempre dalle ore 20:00 dal parcheggio delle scuola di Galbiate in Via Canevate.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

25 Settembre 1956 è inaugurato il primo cavo sottomarino transatlantico, tra Scozia e Terranova.

Social

newTwitter newYouTube newFB