Bulciago, 04 dicembre 2018   |  

Approvato Regolamento per concessione Cittadinanza Civica

di Italo Allegri

L’Amministrazione di Bulciago pone tra i suoi obiettivi prioritari il rispetto dei Diritti Umani e in occasione dell’ultimo Consiglia Comunale, convocato venerdì 30 novembre, approva il Regolamento per il riconoscimento della Cittadinanza Civica.

Bulciago Cittadinanza IMG 6350

Il Consiglio Comunale di Bulciago, convocato venerdì 30 novembre, adotta due provvedimenti importanti per il rispetto dei diritti umani. Il primo aderisce alla campagna promossa dalla Comunità di Sant’Egidio “Cities For Life” contro la pena di morte, esprimendo un convinto Si alla vita. Il secondo, invece, riguarda la Cittadinanza Civica.
È questo un ulteriore gesto concreto dell’Amministrazione di Bulciago per celebrare i 70 anni della Dichiarazione dei Diritti dell’Uomo che ricorre il prossimo 10 dicembre, riallacciandosi a un altro importante ricorrenza da poco celebrata lo scorso 20 novembre, ossia il rispetto dei Diritti dell’Infanzia.
Il testo della delibera prende atto del contesto storico attuale, in cui assistiamo a un «crescente clima di promozione della discriminazione, della violenza, dell’odio, della paura dell’altro, vogliamo continuare, seppure nel nostro piccolo, ad impegnarci attivamente per il reale riconoscimento di tutti i diritti, in questo caso soffermandoci sui fanciulli, con l’auspicio che presto lo Stato riconosca la Cittadinanza italiana ai bambini che nascono, crescono, vivono, studiano, lavorano in Italia», spiega il Vicesindaco Raffaella Puricelli.
Il diritto di cittadinanza del Paese in cui si nasce è riconosciuto in molti Paesi di tradizioni democratiche e ha permesso a moltissimi italiani figli di emigranti di sentirsi pienamente integrati nella vita sociale di quei Paesi, riconoscimento non previsto e concesso dalla vigente normativa in Italia.
Appellandosi dunque alla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, dove all’Art. 1 è sancito che «tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti»; alla Convenzione sui Diritti del Fanciullo del 20 novembre 1989 e resa attuativa in Italia con la Legge 27 maggio 1991; all’Art. 3 della Costituzione Italiana che garantisce a tutti i cittadini «pari dignità sociale» e uguaglianza davanti alla legge senza distinzione di «sesso, razza, lingua, religione, opinione politiche, condizioni personali e sociali»; si procede alla approvazione del Regolamento per il conferimento della Cittadinanza Civica del Comune di Bulciago, strutturato in 9 Articoli.
La Cittadinanza Civica è concessa per promuovere l’uguaglianza tra le persone, a coloro che sono nati da genitori stranieri, minorenni, che sono regolarmente residenti in Bulciago, non in possesso della cittadinanza italiana. Al riguardo si predisporrà un apposito Registro di Cittadinanze Civiche, conservato presso gli uffici Demografici.
Il riconoscimento consiste nella consegna di un attestato con lo stemma del Comune di Bulciago con la dicitura “Cittadinanza Civica” con i dati anagrafici della persona, che sarà consegnato dal Sindaco o da un suo delegato nel corso di una pubblica cerimonia.
Il Regolamento specifica poi le modalità per inoltrare la richiesta al responsabile dei Servizi Demografici e precisa che nella pubblicizzazione dell’evento potranno essere coinvolte le associazioni del paese in ambito civile o religioso. Il Regolamento decadrà nel momento in cui la legislazione nazionale consentirà a tutti i bambini nati sul suolo italiano da genitori stranieri, il conseguimento della Cittadinanza Italiana.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

19 Dicembre 1842, a Fraciscio di Campodolcino (Como),  nasce don Luigi Guanella (morirà a Como il  24 ottobre 1915), riconosciuto santo dalla Chiesa cattolica.  A lui si deve la fondazione delle congregazioni cattoliche dei Servi della Carità e delle Figlie di Santa Maria della Divina Provvidenza.

Social

newTwitter newYouTube newFB