Milano, 19 dicembre 2017   |  

Approvato il bilancio di previsione del Consiglio regionale

Per la prima volta si scende sotto i 60 milioni di euro. Con i tagli ai costi della politica finanziati interventi contro il disagio sociale e progetti di solidarietà per le popolazioni colpite dal terremoto. Attivate borse di studio e tirocini

pirellone2

L’approvazione del bilancio di previsione è per ogni istituzione pubblica la cartina di tornasole della propria attenzione al buon governo e al bene comune. Così è stato, anche quest’anno, per il prospetto dei futuri impegni di spesa del Consiglio regionale della Lombardia, il parlamento della Rosa Camuna che per la prima volta ha visto scendere le sue previsioni di spesa al di sotto dei 60 milioni di €.

Tagli, risparmi, efficienza. Nel bilancio di previsione del Consiglio regionale, approvato questa mattina dall’Aula con 48 voti a favore e 6 astenuti, sono presenti i risultati di cinque anni di impegni, presi da inizio legislatura, per consentire risparmi ed economie di spesa e rendere la macchina del parlamento regionale lombardo funzionale ed efficace.

I risultati, elencati dal Vice Presidente del Consiglio regionale Fabrizio Cecchetti (Lega Nord), relatore del provvedimento, sono eloquenti.

«Nel corso degli ultimi cinque anni -ha detto Cecchetti- il Consiglio regionale con il taglio ai costi della politica e alle spese ha risparmiato 8 milioni e 550 mila euro. Si tratta di risorse importanti che il Consiglio ha poi utilizzato per dare risposte alle aree del disagio sociale e come atto concreto di solidarietà anche verso le popolazioni di altre regioni colpite dal terremoto. Importante poi è stato l’avvio di uno specifico programma di borse di studio e di tirocini formativi che ogni anno viene finanziato proprio con i risparmi dell’Assemblea regionale e che coinvolge decine di giovani».

«Il bilancio del Consiglio regionale approvato a larga maggioranza anche quest’anno si dimostra oculato e orientato alla buona gestione» ha sottolineato il Presidente Raffaele Cattaneo (Lombardia Popolare). «Come dimostrato nel corso di questa legislatura, l’azione amministrativa è stata condotta tendo conto del contenimento dei costi e condivisa per favorire un funzionamento efficiente a favore dei cittadini lombardi attraverso due principi cardine: il costo pro capite minore di tutto il nostro Paese e la qualità e il lavoro dell’intera Assemblea regionale».

Nel corso del dibattito in Aula sono intervenuti anche la Vice Presidente Sara Valmaggi (PD) che ha evidenziato come “è positivo che si sia andati verso un contenimento dei costi durante questa legislatura, sia grazie a scelte autonome sia per effetto delle nuove normative nazionali” e il Consigliere Segretario Eugenio Casalino (M5Stelle), secondo cui “è senz’altro apprezzabile lo sforzo di contenimento e di riduzione delle spese, anche se la razionalizzazione dei costi avrebbe potuto essere ancora più organica e doveva riconsiderare gli impegni finanziari sui patrocini”.

 

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

21 Luglio 1927  ad Adenau (Germania) Alfredo Binda vince il 1º Campionato del mondo professionisti di ciclismo. I primi posti sono tutti italiani: seguono Binda Costante Girardengo, Domenico Piemontesi e Gaetano Belloni

Social

newTwitter newYouTube newFB