Dervio, 04 settembre 2017   |  

Antonio Rossi: Regione sostiene i campionati nazionali di vela a Dervio

Una manifestazione che vedrà la presenza di circa 550 ragazzi dagli 11 ai 21 anni

10AntonioRossirol.jpg

"Regione Lombardia contribuirà con 15.000 euro allo svolgimento, a Dervio (Lecco), dei Campionati nazionali giovanili in doppio, una manifestazione che vedrà la presenza di circa 550 ragazzi dagli 11 ai 21 anni". Così l'assessore allo Sport e Politiche per i giovani Antonio Rossi commenta la delibera di Giunta approvata su proposta del presidente Roberto Maroni e con il suo concerto.

"Si tratta - sottolinea l'assessore Rossi - della più importante manifestazione velica giovanile per la Federazione italiana Vela con 7 categorie diverse di imbarcazioni che prevedono ciascuna equipaggi di 2 ragazzi, maschi o femmine o misti". "L'evento, dal 7 al 10 settembre - continua - prevede una numerosa presenza di partecipanti, composta sia dagli atleti che dai loro allenatori e genitori provenienti da tutta Italia, ma anche dalla Svizzera, dalla Francia e altre nazioni".

"Considerato che il Lecchese vedrà la presenza sul territorio di circa 900 persone per un'intera settimana - afferma l'assessore - appare chiaro come l'appuntamento sportivo sia un'occasione per far conoscere a tutti i partecipanti, accompagnatori e giudici le bellezze paesaggistiche dell'Alto Lario e anche le eccellenti specialità enogastronomiche locali".

"I Campionati organizzati dall'Associazione Multilario - conclude l'assessore Rossi – sono una bella opportunità di promozione per il nostro territorio e per l’istituzione che rappresento". "Il contributo è anche motivato - prosegue - dall'aggregazione di soggetti del territorio nelle attività di progettazione, organizzazione, promozione e realizzazione dell'iniziativa e dal carattere di prevenzione, sul versante della salute, che ogni manifestazione sportiva include".

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

23 Settembre 1943 Salvo d'Acquisto si offre in cambio della vita di 22 civili rastrellati dai tedeschi per rappresaglia contro un attentato compiuto il giorno prima, viene fucilato a Roma, in località Torrimpietra. Riceverà la Medaglia d'Oro al Valor Militare.

Social

newTwitter newYouTube newFB