Merate, 08 settembre 2019   |  

Andrea Costanzi, nuovo Primario di Chirurgia Generale del Mandic

Nutre poi un forte interesse per la ricerca clinica in ambito oncologico e funzionale

andrea costanzi

Andrea Costanzi, 51 anni, è il nuovo Primario dell’Unità Operativa Complessa di Chirurgia Generale dell’Ospedale Mandic di Merate.

Corposa l’attività clinica di Costanzi. Prima di approdare all’Ospedale di Merate ha infatti operato presso la Chirurgia Generale e d’Urgenza III dell’Ospedale di Desio, per circa otto anni, ma ha affinato le sue brillanti capacità tecniche nella Chirurgia Generale e Videolaparoscopica dell’Ospedale Niguarda Cà Granda di Milano dove ha trascorso gli anni della sua specializzazione, e i successivi dieci anni da assistente, seguendo gli insegnamenti del Professor Raffaele Pugliese e del suo allievo Dario Maggioni, oggi Primario dell’UOC di Chirurgia Generale dell’Ospedale di Desio.

Un importante mentore per Costanzi, nel corso della sua attività professionale, è stato inoltre il Professor Michael Bailey, pioniere della chirurgia laparoscopica nel Regno Unito di cui il nuovo specialista meratese è stato “laparoscopic fellow” dal 2007 al 2008 presso il Royal Surrey Hospital a Guildford, Londra. Grazie all’esperienza londinese, ha potuto apprendere le numerose tecniche di formazione in Chirurgia Laparoscopica nel centro di insegnamento di riferimento del Regno Unito per poi iniziare un’analoga attività di docenza presso l’Advanced International Mini-invasive Surgery (AIMS) Academy di Milano, dove tuttora insegna.

Il neo Primario meratese nutre poi un forte interesse per la ricerca clinica in ambito oncologico e funzionale (chirurgia colo-rettale, chirurgia della parete addominale) documentato dalla pubblicazione di oltre 50 lavori su numerose e importantissime testate scientifiche nazionali ed internazionali (dieci i lavori condotti solo negli ultimi due anni) con un trial clinico randomizzato nel 2019 su Annals of Surgery, rivista leader del settore, sulle legature vascolari nel tumore del retto che rappresenta la conclusione di uno studio multicentrico che ha visto coinvolti gli Ospedali di Niguarda, Desio e Merate.

Costanzi, nel corso degli anni, si è distinto anche per i suoi progetti di miglioramento riguardanti la degenza del paziente chirurgico in Ospedale (ERAS) e la chirurgia dei disastri di parete addominale (quando, a causa di pregressi interventi chirurgici addominali, la parete è sede di voluminose ernie) trattabili con una tecnica disponibile in pochi Ospedali al mondo, la così detta Posterior Component Separation che il medico ha appreso presso Università di Madrid nel corso del suo percorso di studi.

“L’arrivo di Andrea Costanzi con le sue grandi competenze scientifiche, tecniche, chirurgiche, umane; la sua esperienza gestionale ed organizzativa sviluppata nei ruoli che precedentemente ricoperto e il grande impegno lavorativo sempre dimostrato – dichiara Paolo Favini, Direttore Generale dell’ASST di Lecco – permetteranno senz’altro di migliorare e sviluppare ulteriormente la già ottima struttura di Chirurgia Generale del Presidio meratese con novità importanti per la chirurgia laparoscopica avanzata ma anche per l’ambito della ricerca clinica, dell’insegnamento, della multidisciplinarietà e del networking nazionale e internazionale”.

 

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

19 Settembre 1783 i fratelli Montgolfier presentano l'aerostato detto "ad aria calda" che viene innalzato alla presenza del re Luigi XVI, nei giardini di Versailles. L'aerostato prende poi il nome di mongolfiera.

 

Social

newTwitter newYouTube newFB