Lecco, 04 ottobre 2019   |  

Anche alla Libreria Mascari5 il libro sospeso

Insieme a Asst di Lecco e Informagiovani Comune di Lecco un messaggio di solidarietà agli adolescenti e ai giovani dello spazio #quindiciventiquattro

image004locand

Caffè, colazioni, pranzi sospesi: sono sempre più numerosi, nelle nostre città, le realtà sociali e gli esercizi commerciali che promuovono in modo innovativo e creativo questa pratica di solidarietà e cittadinanza attiva, fino a approdare al “libro sospeso”: perché di non solo pane si vive, ma anche di arte e cultura.

Anche a Lecco presso Mascari5, la libreria sociale gestita dalla Cooperativa sociale La Vecchia Quercia, dal 1 ottobre fino al periodo natalizio sarà possibile sperimentare questa forma di promozione della lettura secondo la modalità attenta al sociale che caratterizza la libreria.

L’iniziativa, organizzata in collaborazione con l’ASST di Lecco e Informagiovani del Comune di Lecco, presso la cui sede si realizza il progetto #quindiciventiquattro, darà la possibilità ai cittadini lecchesi di acquistare alla Libreria Mascari5 alcuni libri selezionati dagli psicologi che lavorano nel progetto in favore degli adolescenti e dei giovani che vi accedono.
Ponte fra i servizi specialistici e il territorio il progetto #quindiciventiquattro è uno spazio di ascolto psicologico aperto i ragazzi e alle ragazze dai 15 ai 24anni e alle loro famiglie gestito da una èquipe costituita da psicologi della UOSD di Psicologia dell’Asst di Lecco provenienti dai servizi territoriali di Psichiatria, dalla Neuropsichiatria per l’Infanzia e l’Adolescenza, dal SerD e dai Consultori Familiari.
A questi si affiancano altre figure professionali, Infermieri, Educatori, Terapisti della Riabilitazione Psichiatrica, Neuropsichiatri Infantili e Psichiatri, in grado di implementare la ricchezza del contributo multidisciplinare e di gestire la fase dell’accoglienza e dell’accompagnamento di situazioni specifiche.

Questo spazio, completamente gratuito e realizzato presso l’Informagiovani di Lecco per favorire un accesso facile e non stigmatizzante, si pone come obiettivo quello di intercettare precocemente situazioni di disagio psicologico prima che questo possa strutturarsi in un disturbo psicopatologico e di fungere da filtro per un accompagnamento dei giovani ai servizi specialistici ove necessario. Si tratta di dare risposta a adolescenti e giovani che vivono una qualche forma di fragilità nella prospettiva di trasformarla in senso evolutivo per traghettare in modo più sicuro verso l’adultità.

I libri sospesi della Libreria Mascari5, acquistabili con il 10% di sconto sul prezzo di copertina, saranno quindi raccolti presso #quindiciventiquattro e distribuiti ai ragazzi e alle ragazze che vi accedono.

Perché, come ci spiegano le libraie Antonella e Graziella, “è importante contribuire con tutti i mezzi, anche quelli tradizionalmente più legati al “mondo della cultura”, ad abbattere le barriere che si ergono fra i giovani “fragili” e il territorio in cui vivono”.

Invitiamo quindi tutti i cittadini ad aderire all’iniziativa, acquistando un libro dove scrivere un pensiero, un messaggio di speranza o una riflessione da consegnare ai ragazzi e alle ragazze che “abitano” in modi diversi la nostra città, quelli che frequentano le scuole e quelli che si ritirano dall’esperienza scolastica, quelli che frequentano l’università (anche quelle presenti nel nostro territorio), quelli che lavorano e anche quelli che si recludono in modo volontario.

Un libro per dirsi vicini come adulti a ciascuno di loro. Un libro per dire che è sempre possibile riscrivere la speranza in un futuro possibile.

 

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

19 Ottobre 2003 a Roma, in piazza San Pietro viene beatificata Madre Teresa di Calcutta.

Social

newTwitter newYouTube newFB