Lecco, 23 gennaio 2018   |  

Amnesty International: giovedì 25 a Lecco fiaccolata per Giulio Regeni

Appuntamento giovedì 25 gennaio alle ore 19 in Piazza Diaz

locandina web

Il 25 gennaio saranno trascorsi due anni dalla scomparsa di Giulio Regeni al Cairo. E noi non possiamo rimanere in silenzio!

Amnesty International ha organizzato in tutta Italia manifestazioni per creare un abbraccio fortissimo alla sua famiglia portando in piazza, come è desiderio della famiglia Regeni, una candela.

Lo faremo anche a Lecco, trovandoci giovedì 25 gennaio alle ore 19 in Piazza Diaz, di fronte al Municipio, da dove partirà una fiaccolata che attraverserà le vie del centro cittadino per terminare in Largo Montenero.

All’evento aderiscono: i Gruppi Amnesty International Lecco - Merate – Morbegno, ARCI Lecco, CGIL Lecco, Associazione Il Grande Colibrì, Qui Lecco Libera, City Angels Lecco, Coordinamento "Noi Tutti Migranti" di Lecco, Cisl Monza Brianza Lecco e ci auguriamo molte altre associazioni e cittadini e cittadine lecchesi.

Perché questa iniziativa ? Il 25 gennaio 2016 il nome di Giulio Regeni si aggiungeva a quelli dei tanti egiziani e delle tante egiziane vittime di sparizione forzata (3-4 al giorno dai primi mesi del 2015: centinaia, nello stesso anno di Giulio).

Pochi giorni dopo, il 3 febbraio, il nome del ricercatore italiano si aggiungeva al lungo elenco delle persone torturate a morte in Egitto.

Sono trascorsi due anni da quel 25 gennaio e ancora le autorità egiziane si ostinano a non rivelare i nomi di chi ha ordinato, di chi ha eseguito, di chi ha coperto e ancora copre il sequestro, la tortura e l’omicidio di Giulio Regeni.

“Noi proseguiamo a coltivare una speranza: che quell’insistere giorno dopo giorno a chiedere la verità, quelle iniziative che quotidianamente si svolgono in Italia e non solo producano il risultato che attendiamo: l’accertamento delle responsabilità per la sparizione, la tortura e l’uccisione di Giulio. Quella verità la deve fornire il governo egiziano e deve chiederla con forza quello italiano” – ha dichiarato in una nota ufficiale Antonio Marchesi, presidente di Amnesty International Italia.

In questo secondo anniversario di lutto e di domande che la famiglia Regeni continua a fare senza ottenere risposte, è fondamentale non consegnare Giulio Regeni alla memoria e alla commemorazione.

 

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

24 Febbraio 1990 a Roma muore Alessandro Pertini detto Sandro (era nato a San Giovanni di Stella il 25 Settembre 1896), settimo presidente della Repubblica Italiana, in carica dal 1978 al 1985.

Social

newTwitter newYouTube newFB