Lecco, 04 gennaio 2019   |  

Allertati dal miagolare di un gatto, scoprono pianta di marijuana

Un comasco ma residente alla Meridiana, classe 1983, è stato denunciato dalla Polizia di Stato di Lecco per coltivazione illegale di stupefacente.

CroppedImage720439-questura-nuova-macchina-7

Una pianta di marijuana alta un metro e sessanta centimetri è stata trovata, nel pomeriggio del primo gennaio, nel bagno di un appartamento nelle torri della Meridiana a Lecco.

Gli uomini della Polizia di Stato sono giunti sul posto per la segnalazione di un vicino di casa che lamentava la presenza di un gatto abbandonato che continuava a miagolare in modo insistente.

L'appartamento in questione è stato trovato con la porta aperta, con il gatto in buona salute e libero di circolare liberanete. Entrati, i Poliziotti hanno subito avvertito un forte odore di sostanza stupefacente.

Nell'abitazione non c'era nessuno, ma dal bagno proveniva na luce intensa e molto calda. Nel locale è infatti stata rinvenuta la pianta di marijuana e un sistema di areazione e di riscaldamento temporizzato, con concimi e additivi utili alla coltivazione.

Gli agenti decidevano così di procedere alla perquisizione dell'abitazione, trovando spinelli già confezionati, materiale per il confezionamente, bilancino di precisione e bustine con hashish e marijuana.

L'appartamento è risultato appartenere a un cittadino comasco, classe 1983, in quel momento all'estero.

Nella serata di ieri l'uomo è giunto in Questura e ha ammesso le proprie responsabilità venendo denunciato all'autorità giudiziaria per coltivazione illegale di sostanza stupefacente.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

25 Marzo 1637 la città di Genova è consacrata a Maria Santissima

Social

newTwitter newYouTube newFB