Lecco, 05 agosto 2017   |  

Alghe nel lago, interrotto il servizio del battello spazzino

I Comun di Pescate, Garlate, Olginate e Vercuragoi: inutile come viene applicato quest'annno.

CroppedImage720439 battello spazzino

Questa mattina nel Municipio di Garlate si è tenuta una riunione per la questione delle alghe con la presenza dei primi cittadini Beppe Conti Garlate, Dante De Capitani di Pescate, Marco Passoni di Olginate e l'assessore Dario Vallara di Vercurago.

"Si è deciso - spiegano i primi cittadini - di chiedere all'Autorità di bacino del Lario la sospensione del servizio del battello spazzino perché inefficace. Il sistema di due imbarcazioni di cui una taglia le alghe e l'altra le spinge nel luogo di raccolta è inefficiente perché in considerazione del lungo tragitto verso il luogo di stoccaggio in località Kalkerin, la maggior parte delle alghe tagliate si disperde nel lago e la quantità di alghe stesse forma un ammasso di tale spessore che non si riesce a tagliare e trasportare con simili mezzi". 

de capitani spiaggia la puntaI sindaci ringraziano comunque l'Autorità di Bacino per la collaborazione e la vicinanza: "ma non è logico continuare a pagare un servizio quasi inutile. Per il prossimo anno ci aspettiamo da parte dell'Autorità di bacino un'attrezzatura di taglio e raccolta adatta alla bisogna che possa veramente essere efficace e che venga messa in acqua già nel mese di maggio".

"Personalmente come sindaco di Pescate - conclude De Capitani - ritengo l'attività di questo battello spazzino totalmente insufficiente, avevo chiesto alla ditta di tenere tagliata almeno la località la Punta visto che lì la gente ci fa il bagno ma non sono riusciti neanche ad asportare le alghe in quella zona. A questo punto è meglio che se ne ritornino a casa".

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

13 Dicembre 1294 papa Celestino V abdica, compiendo il dantesco Gran Rifiuto

Social

newTwitter newYouTube newFB