Lecco, 09 gennaio 2018   |  

Al Manzoni di Lecco un corso "live" per gli infermieri

Mostrato il metodo per la preparazione della sala operatoria e l’approccio clinico per il trattamento della Fibrillazione Atriale

corso lecco infermieri

Il Dr. Antonio Pani (a lato del cartellone) con personale medico ed infermieristico che ha preso parte al corso.

E’ stato l’Ospedale A.Manzoni di Lecco ad ospitare lo scorso 26 e 31 Ottobre il primo corso ‘live’ dedicato a personale infermieristico dal titolo "Excellence in nursing: CARTO3 dedicated set-up".

’iniziativa, rivolta agli infermieri proveniente dagli ospedali del nord Italia, ha avuto come obiettivo quello di approfondire i principali passi per un corretto e veloce ‘set-up’ di sala per procedure complesse di ablazione effettuate con l’utilizzo del sistema di mappaggio CARTO3 - tecnicamente un sistema non fluoroscopico transcatetere di navigazione e di mappaggio elettroanatomico tridimensionale real-time per lo studio e l’ablazione delle aritmie cardiache - e di osservare lo stato dell’arte del trattamento della Fibrillazione Atriale con il meglio della tecnologia ad oggi disponibile.

Della durata di un giorno, il corso è stato organizzato in sessioni teorico-pratiche attraverso presentazioni dedicate e un caso ‘dal vivo’ in sala operatoria eseguito dal Dr. Antonio Pani, responsabile U.O. di Elettrofisiologia, che ha mostrato il metodo per la preparazione della sala operatoria e l’approccio clinico per il trattamento della Fibrillazione Atriale, la forma più diffusa di aritmia cardiaca. Responsabile del Corso, invece, Paola Ciceri, individuata come docente per la sua professionalità e lunga esperienza nel campo delle procedure complesse eseguite proprio con il sistema di mappaggio CARTO3.

L’iniziativa, organizzata con la collaborazione di Biosense Webster, divisione di Johnson & Johnson Medical Spa, ha ricevuto ottimi feedback dai partecipanti e verrà con tutta probabilità riproposta con il nuovo anno.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

16 Ottobre 1986 Reinhold Messner raggiunge la vetta del Lhotse (Nepal) e diventa il primo uomo ad aver scalato tutte le quattordici vette che superano gli 8000 metri

Social

newTwitter newYouTube newFB