Lecco, 09 febbraio 2018   |  

Aido Lecco: nel 2017 donatori in crescita ma c'è ancora molto da fare

Per la prima volta si registra una flessione dei pazienti in lista di attesa

aido sartor 600 x 399

Nonostante il lavoro svolo e i traguardi raggiunti nel 2017 sia per numero di prelievi che numero di possibili donatori, resta ancora molto da fare. Nel 2017 ci sono stati 1741 donatori (sia deceduti che viventi); rispetto al 2016 si tratta di un incremento del 9%.

I dati sulle donazioni si ripercuotono in modo positivo sul numero dei trapianti; nel 2017, gli interventi totali (organi prelevati da donatore deceduto e vivente) sono stati 3921 rispetto ai 3698 del 2016 (+6%). Per la prima volta si registra una flessione dei pazienti in lista di attesa; al 31/12/2017 i pazienti in lista sono stati 8743 mentre al 31 dicembre dell’anno precedente erano 9026. A Lecco i dati dei prelievi sono di 18 donatori segnalati, 40 organi donati, ma ben 7 opposizioni, in aumento rispetto all’anno scorso

"I dati ancora una volta ci dicono che il nostro lavoro non è finito ed è molto importante", commenta il presidente di Aido Lecco Sartor.

In Italia le persone che hanno scelto di donare, sono 2.376.378

155.804

 mediante registrazione presso le ASL

866.460

 mediante registrazione presso i Comuni

1.354.114

 mediante iscrizione all'A.I.D.O.

 

LECCO - ISCRITTI

24.737

 

 

 

 

 

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

16 Luglio 1945 Gli Stati Uniti d'America, con il Progetto Manhattan, fanno esplodere nel deserto del Nuovo Messico la prima bomba atomica

Social

newTwitter newYouTube newFB