Lecco, 07 maggio 2018   |  

Basket A2: Udine si arrende e Costa Masnaga passa

Per il prossimo turno dei Play Off le lecchesi dovranno affrontare Crema in gara unica.

30739460 1881440838581771 5662210490518350518 n

Chiuso il capitolo della regular season è giunta l´ora di tuffarsi in questo crudele playoff: tutte gare secche e possibilià di errore. E´ il momento di raccogliere le energie e mettere da parte tutti i rimpianti passati, concentrandosi, una sfida alla volta, sull´avversario di questa scalata.

In questa domenica è il turno della Delser Udine con cui cominciamo subito con il piede giusto. E´ di Baldelli la prima firma sulla gara, con 8 punti in fila, che ci lanciano sul 10-2. Mahlknecht e Meroni fanno buona guardia in area e le ospiti sembrano in affanno nel trovare la via del canestro. Dopo il timeout del 4´ sembriamo anche mentalmente più sciolte e nonostante il secondo personale di Camille, spingiamo 17-4. Le rotazioni portano in dote il canestro di Spinelli, ma con qualche tatticismo arriva la reazione della Delser che chiude 23-14 il primo quarto.

Una scatenata Baldelli (4/4 da 3) prova a riprendere le redini della gara, ma ora Udine si è sbloccata offensivamente e ha tutta l´intenzione di farcela sudare. Sono Spinelli e una super Rulli ad alzare il volume della radio spingendo 39-22 a metà periodo. Dopo 42 punti in 16 minuti caliamo inevitabilmente, cadendo in qualche banale sbavatura: Chiudiamo senza troppi danni al riposo sul 47-32, ma la gara che non ci permette di rilassarci, anche perchè perdiamo Tibè per una botta alla mano.

Riapre la gara la tripla di Del Pero, ma Mancabelli e Blazevic ci obbligano a giocare una gara difficile sui 28 metri e a metà quarto siamo 54-43. Proviamo a cercare una svolta con la difesa a zona anche se il risultato non migliora e il nervosismo sale. Udine si chiude in area sfidandoci al tiro e con la tripla di Mancabelli ci mette definitivamente nei guai con il 55-50. Un gran canestro di Mahlknecht e tutta la grinta di Longoni ci tolgono un po´ dalle sabbie mobili ma il 58-52 fa preoccupare.

La tripla di Baldelli sul primo possesso offensivo carica il pubblico che spinge le pantere nell´ultimo rush. Torniamo a controllare il gioco nella lotta a rimbalzo grazie ad un gran lavoro di Spinelli. Balossi concede minuti preziosi a Baldelli e quando Romanò mette la tripla del nuovo meno 6, ci pensa Longoni a trovare la risposta in pochi secondi. In un pieno clima playoff, Baldelli trova l´infilata per il +11 a 4´ dalla fine. Del Pero firma il 68-55, e poi ci pensa un´altra tripla di Longoni a mettere il punto esclamativo che vale il passaggio del turno.

Non è stata certo la partita perfetta: un po´ di problemi di falli e di infortuni hanno condizionato una gara che dopo un primo tempo quasi perfetto, ci ha fatto sofferire più del dovuto. Ora è già il momento di resettare tutto e pensare a recuperare le energie. Giovedì alle 19:30 ci aspetta un´altra gara senza domani; a Costa arriverà Crema che ci ha battuto proprio una ventina di giorni fa, ma questa sarà una storia tutta nuova e le pantere hanno le unghie affilate.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

17 Ottobre 1979  Madre Teresa di Calcutta riceve il Premio Nobel per la pace

Social

newTwitter newYouTube newFB